“Il 7 dicembre chiariremo tutto”

Il presidente del Palermo, Giammarva, replica alle nuove voci sull’indebitamento del club, ammontante a 62 milioni: “Confuteremo perizia basata solo su mere previsioni”

PALERMO – “Dall’inizio della mia presidenza del Palermo Calcio mi sono imposto il silenzio assoluto sulle vicende giudiziarie interessanti la società che da tempo rimbalzano sui media, convinto che ogni attività al riguardo debba essere esercitata esclusivamente nelle aule giudiziarie”. Così il presidente del Palermo Giovanni Giammarva commenta in una nota le nuove notizie pubblicate dai quotidiani locali in cui, parlando dello stato di insolvenza del club del patron Maurizio Zamparini, si ipotizza un indebitamento di 62.962.523 euro.

“Conseguentemente, abbiamo accolto con estremo favore la decisione del Tribunale Fallimentare di Palermo di fissare a brevissimo termine l’udienza in cui potremo confrontarci con l’autorità e chiarire definitivamente ogni questione – continua il presidente del club rosanero – Mi addolora, però, l’incomprensibile e dannosa circostanza che tali notizie vengano diramate dagli organi di stampa alla vigilia delle gare sportive, con pericolo che la serenità di una squadra fortemente motivata e coesa che continua a marciare per conquistare e consolidare la vetta del campionato, possa essere negativamente influenzata. Sin dal primo confronto previsto per il prossimo 7 dicembre, coglieremo l’occasione per confutare le risultanze di una perizia basata solo su mere previsioni, inconsistenti e superficiali, sulla scorta della quale è stata promossa la richiesta di fallimento”.

Correlati

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *