Il Siracusa segna e resiste

In gol con Mucciante dopo 12 minuti, sul campo del Bisceglie la squadra di Bianco la fa franca in un secondo tempo di fuoco

Un gol di un difensore e tante occasioni sprecate dagli avversari. Il Siracusa strappa tre punti con le unghie sul campo del Bisceglie, resistendo soprattutto nel secondo tempo agli attacchi furibondi dei padroni di casa.

La rete decisiva arriva già dopo 12 minuti: Mancino mette in mezzo, Mucciante prima costringe il portiere alla smanacciata e poi sulla respinta insacca. La squadra di Bianco potrebbe raddoppiare oltre la mezz’ora, ma Mangiacasale (tiro deviato) e Daffara (colpo di testa sull’esterno della rete) falliscono due buone opportunità. E poco prima dell’intervallo ancora Crispino sventa in tuffo una botta di Catania.

Nella ripresa cambia tutto. Subito una conclusione a giro di Partipilo si schianta sulla traversa siracusana e da questo momento il Bisceglie si trasforma: ci prova con Montinaro, lo stesso Partipilo (grande risposta di Tomei) e Jovanovic, che manca la porta da pochi passi. Sembra fatta quando Mazzocchi al 39′ è in posizione perfetta, ma Markic lo ferma in scivolata e salva la vittoria.

BISCEGLIE-SIRACUSA 0-1 (0-1)
BISCEGLIE (4-3-3): Crispino 6.5; Migliavacca 5.5, Petta 5.5, Markic 5.5, Jurkic 5.5 (30′ st Giron sv); D’Ancora 4.5 (1′ st Risolo 6), Vrdoljak 6.5 (30′ st Toskic 6), Lugo Martinez 5.5 (1′ st Partipilo 6.5); Montinaro 6, Jovanovic 5, Azzi 5.5 (30′ st Gabrielloni 6). In panchina: Vassallo, Alberga, Delvino, Boljat, Raucci. Allenatore: Zavettieri 6.
SIRACUSA (3-5-1-1): Tomei 7; Daffara 6.5, Magnani 7, Mucciante 8 (26′ pt De Vito 6.5); Mangiacasale 6 (10′ st Giordano 6), Spinelli 6.5, Palermo 6.5, Mancino 6.5 (19′ st Toscano 6), Parisi 6; Catania 6.5; Scardina 6 (10′ st Mazzocchi 6). In panchina: D’Alessandro, Liotti, Di Grazia, Vicaroni, Grillo, Sandomenico, Bernardo. Allenatore: Bianco 7.
ARBITRO: Monconi 7.
RETE: 12′ pt Mucciante.
NOTE: ammoniti Scardina, Mancino, Daffara, Vrdoljak, Risolo. Angoli: 4-3. Recupero: 1′, 5′.

Correlati

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *