“Abbiamo perso la bussola”

Zamparini duro dopo la sconfitta con il Foggia: “Perdere così non è da grande squadra. Questo non è il Palermo che avevo lasciato prima delle ferie”

PALERMO – “Una bruttissima sconfitta purtroppo. Una squadra che vuole andare in A non può essere in vantaggio a un quarto d’ora dalla fine e poi perdere la partita: abbiamo perso la bussola e non è da grande squadra”. Maurizio Zamparini commenta con toni duri il ko casalingo con il Foggia.

Nonostante due sconfitte di fila, la formazione di Tedino è distante dalla vetta soltanto tre punti: “Non mi preoccupa questo, ma la condizione psicofisica della squadra che dal rientro da Natale non si è ripresa, non è la squadra che avevamo lasciato prima delle ferie – aggiunge il patron friulano -. Oggi sarò con la squadra 3-4 ore per fare il punto della situazione e trovare il bandolo della matassa. Il Perugia? Abbiamo la necessità di vincere in Umbria e poi a Vercelli e Ascoli, altrimenti non andiamo da nessuna parte”.

Ilja Nestorovski è tornato al gol, seppure su rigore, colpendo un legno nel finale. “Sono contento per il suo gol, ma quello del mancato 2-2 lo considero un gol sbagliato – ribatte Zamparini -. Loro hanno indovinato due tiri pazzeschi, noi abbiamo sbagliato il 2-2 a porta vuota, quando le giornate sono sfigate succede questo. Succede che Coronado si inventa un’entrata non proprio a gamba tesa completa e l’arbitro si inventa il rosso. E’ un’entrata stupida, però succede”.

Il Barbera ha fatto registrare il record stagionale con oltre 13mila tifosi, grazie anche ai biglietti low cost: “Sono molto contento di questo ma mi dispiace sia coinciso con una sconfitta”, conclude Zamparini.

Correlati