Palermo, timido risveglio

A Vercelli uno 0-0 che non serve a nessuno. I rosanero spezzano la serie di tre sconfitte, ma non approfittano della frenata del duo di testa

VERCELLI – Finisce 0-0 la sfida del Piola tra Pro Vercelli e Palermo. Un punto che, sostanzialmente, serve poco a entrambe: i bianchi restano in piena zona retrocessione; mentre i rosanero, pur interrompendo la striscia di tre sconfitte consecutive, non riescono ad approfittare della frenata del duo di testa, Empoli e Frosinone, incappati in un pomeriggio poco felice.

Match equilibrato con il Palermo più propositivo ma la Pro più insidiosa nelle ripartenze (Castiglia e Reginaldo).

Nella ripresa dopo un buon avvio vercellese il Palermo prova a spingere anche se in contropiede sono i bianchi a sprecare con Altobelli una ghiotta occasione. Nel finale Pigliacelli decisivo su conclusione di Trajkovski e i rosanero che protestano per una trattenuta in area su Moreo.

PRO VERCELLI-PALERMO 0-0
PRO VERCELLI (3-5-2): Pigliacelli 6.5; Gozzi 6, Bergamelli 6, Konate 6.5; Ghiglione 6.5, Germano 6 (35′ st Altobelli 5.5), Paghera 6.5, Castiglia 6, Mammarella 6; Reginaldo 6 (25′ st Raicevic 6), Morra 6 (17′ st Kanoute 6). In panchina: Gilardi, Berra, Bifulco, Alex, Ivan, Da Silva, Pugliese, Jidayi, Marcone. Allenatore: Grassadonia 6.
PALERMO (4-3-1-2): Pomini 6; Rispoli 6.5, Struna 6.5, Bellusci 6, Szyminski 6; Murawski 6 (30′ st Gnahore’ 6), Jajalo 6.5, Chochev 6.5; Coronado 5.5 (11′ st Moreo 6.5); Nestorovski 6, Trajkovski 6. In panchina: Maniero, Posavec, Accardi, Rajkovic, Rolando, Balogh, La Gumina, Fiordilino, Fiore, Dawidowicz. Allenatore: Tedino 6.
ARBITRO: Marini  5.
NOTE: giornata fredda. Spettatori 2.300 circa. Ammoniti: Bergamelli, Jajalo, Struna. Angoli: 3-3. Recupero: 1′; 5′.

Correlati