Corruzione, Morace si dimette

Corruzione, Morace si dimette

PALERMO – “Alla luce delle azioni promosse dalla Procura di Palermo, il presidente del Trapani Vittorio Morace ha preferito rassegnare le sue dimissioni al fine di potersi difendere dalle accuse che gli vengono mosse”. L’annuncio è arrivato dalla stessa società.

L’armatore è indagato per corruzione nell’inchiesta Mare Monstrum sulla cosiddetta “guerra dei mari” per il controllo dei collegamenti con le isole minori. Morace è l’ex patron di Liberty Lines, la più grande compagnia di aliscafi d’Europa.

Il mese scorso gli sono stati sequestrati 10 milioni di euro. L’assemblea dei soci del Trapani calcio ha nominato un amministratore tecnico, Paola Iracani, “che garantirà la piena e serena operatività della società per il prosieguo del campionato”.

Correlati