Siracusa, serata in bianco

Siracusa, serata in bianco

Poche emozioni e pari senza reti. Non poteva che finire 0-0 il posticipo al De Simone tra Siracusa e Reggina. Aretusei e calabresi danno vita a una partita molto bloccata con rari guizzi e povera di occasioni da gol.

La Reggina si chiude con attenzione e non concede spazi ai padroni di casa per l’intero primo tempo, caratterizzato da animi un po’ tesi e da proteste da una parte e dall’altra: gli ospiti reclamano per un atterramento in area di Tulissi da parte di Turati, i locali per una rete dello stesso Turati sugli sviluppi di un angolo non convalidata per un fallo in area fischiato dall’arbitro.

L’occasione migliore, l’unica realmente pericolosa, è degli amaranto: dalla sinistra Bianchimano mette un pallone teso in mezzo ma Mezavilla non riesce a girare in porta spedendo la sfera sul fondo da buona posizione.

Il tema della sfida non cambia nella ripresa. Il Siracusa prova a forzare i tempi nel quarto d’ora conclusivo: la palla buona per sbloccare la gara capita a Parisi, che però di testa manda fuori da pochi passi.

SIRACUSA-REGGINA 0-0
Siracusa (4-2-3-1): Tomei 6; Daffara 6, Turati 6.5, Altobelli 6.5, Liotti 6; Spinelli 6, Palermo 5.5 (38′ st Toscano sv); Mancino 5.5, Catania 5 (33′ st Bernardo sv), Parisi 5 (38′ st De Silvestro sv); Scardina 5 (18′ st Calil 6). In panchina: D’Alessandro, Bruno, Mangiacasale, Giordano, De Silvestro, Vicaroni, Marotta, Mazzocchi, Grillo. Allenatore: Bianco 5.
Reggina (3-5-2): Cucchietti 6; Laezza 6.5, Ferrani 6.5, Pasqualoni 6.5; Hadziosmanovic 6, Mezavilla 5.5 (29′ st Marino sv), La Camera 6, Giuffrida 6 (23′ st Provenzano 5.5), Armeno 5.5; Tulissi 5.5 (29′ st Sciamanna sv), Bianchimano 6 (45′ st Sparacello sv). In panchina: Licastro, Turrin, Gatti, Auriletto, Bezziccheri, Condemi, Franchi. Allenatore: Maurizi 6.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta 6.
Note: spettatori 2.600 circa con piccola rappresentanza ospite. Ammoniti: Mancino, Spinelli, Mezavilla, Pasqualoni. Angoli: 3-1. Recupero: 1′, 3′.

Correlati