Pillon amaro, il Palermo frena

Pillon amaro, il Palermo frena

PALERMO – Il Pescara si ritrova con Pillon in panchina e torna a casa con un 1-1 dal Barbera e anche con qualche recriminazione. Il Palermo aggancia sì il Frosinone al secondo posto ma spreca una grande occasione e adesso deve tenere d’occhio anche il Parma.

Per i padroni di casa si era anche messa bene con un gran gol di Coronado ma dopo il fortunoso pari di Valzania, soprattutto nella ripresa hanno sofferto un avversario che non ha mai rinunciato a giocare.

Al 12′ il Palermo crea la prima insidia con un calcio di punizione di Coronado che scheggia l’incrocio e termina poco alto sopra la traversa. Al 15′ Rispoli finisce a terra in area dopo un contatto con Crescenzi, ma per Piscopo non c’è nulla.

Al 25′ Palermo in vantaggio grazie a un gran gol di Coronado che entra in area da sinistra, si fa spazio con un paio di finte e infila Fiorillo con un destro all’angolino. Il Pescara si rende pericoloso al 35′ quando Pettinari recupera palla approfittando di un errore della retroguardia di casa e conclude con un diagonale di sinistro dal limite dell’area che sfiora il palo.

Al 40′ il Pescara pareggia: cross di Capone per Valzania che conclude di destro, la traiettoria viene sporcata da Chochev e Pomini è spiazzato. La ripresa inizia con il Palermo in avanti: al 2′ Chochev spreca di testa mandando alto su cross di Rispoli. La risposta del Pescara al 7′ con un diagonale di Mancuso che manda a lato da buona posizione. Al 14′ ancora Pescara con Pettinari che nell’area piccola in acrobazia manda incredibilmente fuori.

Al 32′ Piscopo punisce con il rigore un intervento di Rajkovic su Mancuso; dal dischetto Pomini respinge la conclusione di Brugman. In pieno recupero si salva il Pescara con Crescenzi che salva sulla linea dopo che Moreo di testa aveva scavalcato Fiorillo.

PALERMO-PESCARA 1-1
PALERMO (3-5-2): Pomini 7; Dawidowicz 6, Struna 6, Rajkovic 6; Rispoli 6, Coronado 6.5 (32′ st Trajkovski sv), Jajalo 6, Chochev 5.5 (13′ st Gnahore’ 6), Aleesami 5.5; Nestorovski 5 (41′ st Moreo sv), La Gumina 6. In panchina: Maniero, Posavec, Accardi, Moreo, Rolando, Balogh, Fiordilino, Fiore, Szyminski, Murawski. Allenatore: Tedino 5.5.
PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6; Fiamozzi 6, Coda 6.5, Fornasier 6.5, Crescenzi 6.5; Coulibaly 5.5 (31′ st Machin sv), Brugman 6, Valzania 6.5; Mancuso 6.5 (42′ st Balzano sv), Pettinari 6.5 (36′ st Cocco sv), Capone 6. In panchina: Savelloni, Yamga, Falco, Bunino, Elizalde, Perrotta, Gravillon, Cappelluzzo, Baez. Allenatore: Pillon 6.5.
ARBITRO: Piscopo 6.
RETI: 25′ pt Coronado, 40′ pt Valzania.
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori: 11.234. Ammoniti: Coda, Jajalo, Gnahore. Angoli: 6-3. Recupero: 1′; 5′.

Correlati