Trapani, stop sul più bello

Il filotto positivo dei granata si interrompe col Francavilla: sconfitta per 2-0 e brusca frenata nella lotta di vertice con Lecce e Catania. Furlan para un rigore, ma non basta

Il Trapani si ferma sul più bello. Lanciata da sette vittorie nelle ultime otto giornate, la squadra di Calori viene battuta in trasferta dal Francavilla e segna il passo nella volata per il primo posto con Lecce e Catania.

Penalizzato dalle defezioni di Corapi, Marras e Campagnacci, il Trapani non brilla contro un avversario che vanta la migliore difesa interna del campionato (solo 9 gol subiti) e non a caso concede poco.

I granata ci provano nel primo tempo con due tentativi fuori bersaglio di Evacuo e Palumbo, ma anche i padroni di casa si affacciano dalle parti di Furlan con Maccarrone e Anastasi.

Il pari non può andare bene agli ospiti, che nella ripresa cercano la porta avversaria con Evacuo, autore di un tiro a lato.

L’occasionissima per passare in vantaggio ce l’ha il Francavilla grazie a un rigore fischiato per un tocco di mano di Fazio su conclusione di Triarico: il duello dagli undici metri lo vince Furlan, che neutralizza la conclusione di Anastasi.

A 10′ dallo scadere, però, arriva la rete dei padroni di casa: Albertini va via sulla destra e mette in mezzo un cross basso per l’accorrente Biason, il cui appoggio in rete è decisamente comodo.

E’ la doccia fredda per i granata, che nel finale si riversano in avanti ma incassano il raddoppio dei locali con un contropiede ben condotto da Madonia, bravo a fare fuori Rizzo e batte Furlan.

VIRTUS FRANCAVILLA-TRAPANI 2-0 
Virtus Francavilla (3-5-2): Albertazzi 6.5; Maccarrone 6.5, Prestia 6.5, Agostinone 6; Triarico 6.5 (49′ st Mastropietro sv), Monaco 6 (40′ st Lugo Martinez sv), Sicurella 5.5 (1′ st Folorunsho 6), Biason 7, Pino 6 (30′ st Albertini 6); Anastasi 6 (40′ st Madonia 6.5), Partipilo 6.5. In panchina: Saloni, Colonna, De Toma, Sbampato, Demoleon, Folorunsho, Rossetti, Parigi. Allenatore: D’Agostino 7.5.
Trapani (3-5-2): Furlan 6; Drudi 6.5 (16′ st Minelli 5.5), Pagliarulo 5.5, Silvestri 6; Fazio 5, Scarsella 6, Palumbo 6, Steffè 6 (28′ st Aloi 6), Visconti 5.5 (32′ st Rizzo 5.5); Murano 5, Evacuo 5 (28′ st Polidori 5.5). In panchina: Pacini, Ferrara, Bastoni, Canino, Girasole, Dambros. Allenatore: Calori 5.5.
Arbitro: Robilotta di Sala Consilina 6.
Reti: 36′ st Biason, 47′ st Madonia.
Note: spettatori 1.300 circa. Al 21′ st Furlan respinge un rigore calciato da Anastasi. Ammoniti: Silvestri, Drudi, Fazio, Maccarrone. Angoli: 5-5. Recupero: 2′; 5′.

Correlati