Siracusa, tutto in 60 secondi

Siracusa, tutto in 60 secondi

Un punto che non soddisfa. Il Siracusa cercava contro il Bisceglie un successo per non perdere ulteriore terreno nella corsa ai play off e invece non va oltre il pari interno.

Prosegue, dunque, il periodo poco felice degli aretusei, che hanno ottenuto una sola vittoria nelle ultime sei giornate e rimediato nelle scorse settimane ben cinque punti di penalizzazione per irregolarità amministrative.

Il Bisceglie parte meglio chiamando alla parata Tomei su due tentativi aerei di Ayina e Petta e sfiorando la rete con una conclusione fuori di D’Ursi da ottima posizione.

La scossa agli aretusei la dà Catania, che prima si lancia in un’azione personale conclusa non a dovere da Mazzocchi e poi colpisce il palo con un tiro di sinistro.

I tentativi di Liotti e Azzi, entrambi neutralizzati dai due portieri, mantengono piacevole una gara nella quale sono gli spunti di Catania da una parte e D’Ursi dall’altra a produrre le emozioni più forti.

Il botta e risposta che sblocca il risultato arriva nel giro di 60 secondi: Liotti fa centro su punizione con un bel sinistro a giro, D’Ursi gira in porta un traversone basso di Giron.

Il Siracusa insiste sfiorando il gol con Scardina e Catania, fermati da un doppio salvataggio sulla linea, Grillo, che non trova la porta da posizione decentrata, e il nuovo entrato Calil, il cui tiro a giro viene bloccato da Crispino. Finale concitato con D’Ursi espulsi dopo un litigio con Palermo, ma il risultato non cambia.

SIRACUSA-BISCEGLIE 1-1
Siracusa (4-2-3-1): Tomei 6; Parisi 5.5, Turati 6, Altobelli 6, Liotti 7 (35′ st Bruno sv); Spinelli 6, Palermo 6.5; De Silvestro 6 (43′ st Mangiacasale sv), Catania 7.5 (21′ st Calil 6.5), Mazzocchi 5.5 (1′ st Grillo 6); Scardina 5.5 (35′ st Bernardo sv). In panchina: Genovese, Giordano, Di Grazia, Toscano, Guerci, Marotta. Allenatore: Bianco 6.
Bisceglie (3-5-2): Crispino 6.5; Diallo 6.5, Petta 6.5, Delvino 6 (47′ st Russo sv); Azzi 6.5 (17′ st Montinaro 6), Risolo 6, Vrdoljak 6, Prezioso 6 (27′ st D’Ancora 6), Giron 6.5; D’Ursi 6.5, Ayina 6.5 (27′ st Jovanovic 6). In panchina: Vassallo, Alberga, Migliavacca, Jurkic, Colella, Pirolo, Spedaliere. Allenatore: Mancini 5.5.
Arbitro: Cosso di Reggio Calabria 5.5.
Reti: 10′ st Liotti, 12′ st D’Ursi.
Note: la gradinata del Siracusa è stata intitolata all’ex presidente Imbesi. Spettatori 1.100 circa. Espulso D’Ursi al 49′ st per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Diallo, De Silvestro, Giron, Turati. Angoli: 4-4. Recupero: 1′, 6′.

Correlati