Palermo, si ferma Rolando

Lesione all’adduttore per il centrocampista. Il portiere Pomini: “Forse ci siamo sentiti troppo sicuri di noi stessi, ma niente è ancora deciso”

PALERMO – Seduta d’allenamento pomeridiana per il Palermo, che ha proseguito il percorso d’avvicinamento alla gara di venerdì sera contro la Salernitana.

Accardi, Bellusci ed Nestorovski hanno svolto una parte della seduta col gruppo, proseguendo con un allenamento differenziato. Differenziato e fisioterapie per Josip Posavec. Fisioterapia per Coronado, Rolando e Struna.

Rolando, in seguito a un risentimento accusato durante la gara di sabato contro il Cesena, si è sottoposto ad una risonanza magnetica alla gamba sinistra che ha evidenziato una lesione di primo grado al muscolo adduttore lungo: il giocatore ha già cominciato il percorso fisioterapico necessario per il recupero.

Intanto, ha parlato il portiere Pomini: “Dobbiamo prepararci a giocare e vincere, poi dopo vedremo quello che succederà. E’ normale farsi un piccolo esame, forse l’errore più grande è stato essere troppo sicuri di noi stessi. Nel momento di difficoltà, che nell’arco di 40 partite può arrivare, probabilmente non siamo stati abbastanza forti. Ma è inutile pensarci, pensiamo a vincere venerdì. Arrivati a questo punto, l’entusiasmo e la voglia di andare in A devono essere superiori a tutto. Nessun verdetto è ancora scritto”.

Correlati