Cosenza, una doccia fredda

Cosenza, una doccia fredda

Come il Catania. Il Cosenza gioca meglio, il Sudtirol vince. La prima semifinale dei play off di Serie C, quella che determinerà l’avversario della vincente della sfida tra il Siena e gli etnei, premia oltre i propri meriti i gli altoatesini.

E’ la squadra di Braglia, l’unica ancora in corsa tra quelle partite dal primo turno degli spareggi, a fare la partita creando l’occasione migliore nel primo tempo con Pascali, che non sfrutta la libertà concessagli su un angolo colpendo male di testa.

I tentativi di Mungo e soprattutto di Corsi e ancora Pascali, ben stoppati da Offredi, impediscono alla squadra di Braglia di andare meritatamente in vantaggio  e nel finale arriva la beffa: Cia sfrutta una carambola in area e batte Saracco.

SUDTIROL-COSENZA 1-0 
Sudtirol (3-5-2): Offredi 7; Erlic 6, Sgarbi 6, Vinetot 7; Tait 6.5, Broh 7, Smith 6.5 (29′ st Bertoni 6), Fink 6 (17′ st Cia 6.5), Frascatore 6 (44′ st Zanchi sv); Candellone 5.5 (29′ st Heatley sv), Costantino 5.5. In panchina D’Egidio, Weiss, Baldan, Boccalari, Berardi, Gatto, Oneto, Roma. Allenatore: Zanetti 6.
Cosenza (3-5-2): Saracco 6; Idda 6, Dermaku 6.5, Camigliano sv (2′ pt Pascali 6.5); Corsi 7, Bruccini 6.5, Mungo 7 (27′ st Calamai 6), Palmiero 6, D’Orazio 6; Tutino 6.5 (27′ st Perez 6), Okereke 5. In panchina Zommers, Boniotti, Calamai, Loviso, Ramos, Trovato, Perez. Allenatore: Braglia 6.5
Arbitro: Dionisi di L’Aquila 6.
Rete: 45′ st Cia.
Note: serata tipicamente estiva, terreno in discrete condizioni. Tremila spettatori presenti, con circa 400 sostenitori del Cosenza. Ammoniti Sgarbi, Demarku. Angoli 6-1 per il Cosenza. Recuperi: 3′; 3′.

Correlati