Primo contratto per Manneh

Primo contratto per Manneh

In attesa della firma dell’allenatore Andrea Sottil, che ancora non arriva, il Catania mette sotto contratto cinque giovani calciatori, tutti nati nel 1998. Tra di loro il gambiano Kalifa Manneh, protagonista dell’ultima stagione rossazzurra. E David Biancola, Samuele Bonaccorsi, Alessio Rizzo e Simone Schisciano, anche loro al primo contratto professionistico.

Cresciuti nel settore giovanile, i cinque secondo la società etnea “hanno palesato doti di rilievo anche sul piano dell’impegno e della serietà, meritando l’attestazione di fiducia e la preziosa occasione”.

Manneh nell’arco di due stagioni ha già sommato 24 presenze e realizzato una rete in prima squadra. Si è rivelato un prezioso jolly, utile in tutti i reparti grazie alla reattività e alla rapidità. Biancola, nato a Porto Empedocle, ha vinto nelle stagioni più recenti due campionati consecutivi in Serie D, centrando la promozione in terza serie prima con il Bisceglie e nell’annata appena conclusa con il Potenza (22 presenze, una rete). Difensore esterno destro capace di assicurare una notevole spinta e centrale all’occorrenza, si è distinto da capitano della Berretti del Catania, arrivata in semifinale nel 2015/16. Nell’aprile 2016 la sua prima convocazione in prima squadra.

Il catanese Bonaccorsi nel 2017/18 ha sommato 22 presenze (19 da titolare) con il Borgosesia, ottavo nel girone A di Serie D. Centrale difensivo con una spiccata abilità nel gioco aereo, anche lui è stato capitano della Berretti nel 2016/17. Nell’aprile 2017 la convocazione in prima squadra.

Di Catania pure Rizzo, che nel 2017/18 ha giocato 32 partite e firmato 4 gol con la maglia dell’Union Feltre, nono nel girone C di Serie D. Centrocampista mancino, ha confermato quelle ottime referenze in fase di rifinitura e realizzazione già evidenziate con la Berretti nel 2016/17, siglando 12 reti.

Infine il centrocampista Schisciano, nato a Siracusa: ha conquistato con il Potenza il primo posto nella scorsa edizione del girone H di Serie D, totalizzando 22 presenze e contribuendo così alla promozione dei lucani in Serie C. In precedenza ha indossato la maglia del Gela dopo le esperienze con la Primavera e la Berretti del Catania.

Correlati