Akragas, uno spiraglio

Il presidente Alessi: “Disposto a iscrivere la squadra in caso di segnale tangibile da parte della holding iraniana a concludere positivamente la trattativa”

AGRIGENTO  – “Sono disposto a iscrivere la squadra se ci fosse un segnale tangibile da parte della holding iraniana a concludere positivamente la trattativa”. Il presidente dell’Akragas, Silvio Alessi, riapre uno spiraglio nella crisi che mette a rischio la sopravvivenza del club di Agrigento, retrocesso in Serie D dopo tre stagioni nel professionismo.

La trattativa con una holding iraniana si era improvvisamente arenata per l’insorgere della crisi fra lo stato asiatico e l’occidente. “E’ di pochi giorni fa – aggiunge il presidente – la notizia dell’accordo sul nucleare che riporterà un clima di distensione fra Paesi”. Alessi si dice anche disposto a supportare la futura proprietà con una sponsorizzazione”.

Correlati