“Le altre Leghe ci seguano”

“Le altre Leghe ci seguano”

MILANO – Assemblea di Lega B oggi in via Rosellini a Milan alla presenza di 18 società su 19. E’ stato approvato all’unanimità uno stanziamento economico per le vittime di Genova e del Pollino di Cosenza così come anticipato dal presidente Mauro Balata nei giorni scorsi. Una decisione che va a completare il percorso delineato in questa prima giornata di campionato: su tutti i campi sarà osservato un minuto di silenzio e saranno coinvolti alcuni settori giovanili dei club in modo da condividere con i ragazzi l’importanza di quanto accaduto nelle ultime settimane.

L’Assemblea ha ribadito all’unanimità la sua posizione unitaria sul tema del campionato a 19 squadre in seguito alle decisioni assunte dalle delibere adottate dalla Federazione. Con questo – recita una nota diramata al termine dell’Assemblea – si vuole perseguire la volontà di un miglioramento della sostenibilità economica, del livello tecnico del torneo, come materia necessaria per aumentare l’interesse e quindi gli investimenti, ma soprattutto si intende dare garanzie ai club che hanno maturato sul campo il diritto alla competizione.

“Auspichiamo una convergenza di tutte le leghe, a partire dalla Lega Pro, sulla nostra posizione. Che non è nata lo scorso 13 agosto, ma è datata negli anni e serve per dare maggior solidità al sistema in futuro. Siamo pronti a sederci intorno ad un tavolo per discutere di come ristrutturare i campionati, ma di proposte al momento ne ho viste e sentite poche”, ha detto Balata che ha anche espresso la posizione della Lega B per una candidatura federale che sia indipendente.

“Gli anglosassoni quando decidono di esprimere un soggetto che sia il garante di un sistema o di un insieme di soggetti, pretendono un periodo di raffreddamento. Cioè un periodo in cui si è liberi da qualunque appartenenza a coloro che sono i rappresentati”, ha spiegato Balata. “Un concetto che va oltre i nomi e le persone – ha aggiunto – e che permetterebbe alle mie associate di scegliere liberamente sui programmi presentati dai candidati e non essere influenzati da eventuali contrapposizioni”.

L’Assemblea ha deciso infine di lasciare totalmente libere le giornate occupate dalle Nazionali, pertanto gli eventuali recuperi di gare rinviate saranno decisi in altra data.

Correlati