Follieri minaccia querele

Follieri minaccia querele

PALERMO – Il gruppo di Raffaello Follieri, l’imprenditore pugliese interessato all’acquisto del Palermo, minaccia azioni legali contro quanti divulgano notizie false sul suo gruppo.

In un comunicato si fa cenno alle notizie di stampa secondo cui il suo gruppo avrebbe cercato, senza ottenerne, fideiussioni a garanzia dei 40 milioni dati a dimostrazione della solidità della sua società nella trattativa per l’acquisizione del Palermo. In una nota diramata dalla Follieri Capital Limited, si comunica che “sono state riportate notizie false e prive di ogni fondamento in relazione alla ricerca di eventuali garanzie bancarie da parte del nostro gruppo per l’acquisizione della società U.S. Città di Palermo. Il dottor Follieri – si legge – non si è mosso dai suoi uffici di Dubai e Riyadh, ribadiamo che due settimane fa sono stati versati su primario istituto di credito 40 milioni di euro e successivamente ne è stata confermata la legittimità ed esistenza dalla società Union Investment Management di Kansas City nella persona dell’amministratore delegato Mr. Chad Johnson”.

Nel comunicato si fa riferimento anche allo stato della trattativa. “Gli avvocati della controparte – scrivono – hanno richiesto un ulteriore parere da parte di un primario studio internazionale che è stato prontamente girato ai nostri consulenti nell’auspicio di una veloce chiusura dell’acquisizione. Ci riserviamo di querelare chiunque continui a divulgare informazioni non veritiere che danneggiano la reputazione del nostro gruppo”.

Correlati