“E’ la prima pietra di cambiamento”

“E’ la prima pietra di cambiamento”

ROMA – “Ora il campionato di Serie B può continuare, con una riduzione degli organici che, al di là delle proporzioni, vuole essere una prima pietra di un cambiamento di un sistema diventato in questi anni insostenibile e incapace di riformarsi’. Così il presidente della Lega B, Mauro Balata, dopo la decisione del Collegio di Garanzia del Coni di confermare il campionato a 19 squadre.

“Ringraziamo il Collegio per aver agito, come sempre, con terzietà e indipendenza nel nome della giustizia – ha aggiunto Balata – Il comportamento della Lega B è stato sempre sempre coerente e rispettoso delle gerarchie fissate dalla Federazione e dal Commissario Fabbricini, che ha avuto coraggio e lungimiranza per una decisione che va nella direzione di una maggiore sostenibilità economica, oggi non più garantita come dimostrano anche i recenti fallimenti’.

Balata sottolinea poi “l’unità e la coesione granitica e mai registrata prima, in questa Lega, dalle 19 società che sono sempre state convinte, prima con le votazioni in Assemblea e quindi con molte dichiarazioni di sostegno di questi giorni, della necessità di adottare un provvedimento richiesto da questo organo fin dal 2011 e da tutti, a parole, invocato da anni. Una iniziativa che vuole soddisfare le esigenze di tutte le società, le nostre e quelle che verranno e alle quali abbiamo il dovere di dare un torneo tecnicamente valido e i mezzi per poterlo affrontare. È il vero obiettivo di 19 società che mi hanno chiesto di intraprendere un percorso di rinnovamento e riforme”, afferma il presidente della Lega cadetta.

Correlati