Catania, niente da fare

Catania, niente da fare

L’ultimo tentativo del Catania va a vuoto. Il Tribunale federale nazionale della Figc, discutendo il ricorso presentato dalla società rossazzurra, oggi ha disposto il rinvio della discussione al 28 settembre in modo da accorpare tutti i ricorsi degli altri club coinvolti.

La decisione di oggi segue la sentenza di inammissibilità formulata ieri dal Collegio di Garanzia dello sport presso il Coni con cui di fatto si è dirottato di nuovo il processo dal primo grado endofederale. Era presente anche il Novara.

La decisione del Tfn, di fatto, chiude il discorso ripescaggi e perfeziona la beffa ai danni del Catania e delle altre ricorrenti in spregio alle regole e al buon senso: il 28 settembre è data decisamente troppo tardiva per ipotizzare una correzione in corsa del format del campionato di Serie B.

Correlati