Malagò si affida al Tar

Malagò si affida al Tar

RIMINI – “La giustizia sportiva che ovviamente deve essere equa e responsabile, giudiziosa e laica, ha una prerogativa che è assolutamente indispensabile ed è la velocità. In questo caso la velocità non c’è stata e ha creato tutta una serie di problemi che sono sotto gli occhi di tutti”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò – a Rimini per l’inaugurazione della Casa del Volley – ha commentato il caos legato alle richieste di ripescaggio di diversi club che sta segnando il campionato di calcio di Serie B.

“Mi sembra – ha osservato – che il 26 settembre prossimo ci sia un pronunciamento definitivo del Tar sulla materia e quindi a questo punto in un senso o nell’altro, la situazione sarà chiarita. In questi giorni – ha concluso – ne ho parlato a lungo con il sottosegretario” alla Presidenza del Consiglio, “Giancarlo Giorgetti e condividiamo in pieno il dovere che quello che è successo non debba più accadere, nel senso che situazioni come queste non accadano più”.

Correlati