Figc, riunione d’urgenza

Figc, riunione d’urgenza

ROMA – Il neo presidente della federcalcio Gabriele Gravina ha riunito d’urgenza nella sede di via Allegri il pool di avvocati della Figc.

Allo studio dei legali e del numero 1 federale – già a suo tempo, quando era presidente della Lega Pro, contrario al blocco dei ripescaggi – la soluzione migliore per uscire dall’empasse che si è venuta a creare dopo la decisione di oggi del Tar secondo cui “deve essere riesaminata dagli organismi sportivi competenti la posizione del Novara Calcio, della Pro Vercelli 1892 e della Ternana accogliendo la “domanda di sospensione di tutti i provvedimenti impugnati, con conseguente obbligo, per le autorità competenti, di riesaminare gli stessi, sulla base della corretta applicazione del quadro normativo di riferimento”.

La Lega di B rimane in attesa delle decisioni che la Figc vorrà adottare per ottenere la definitiva chiarezza sul tema. Dalla lega cadetta è questa la posizione che filtra dopo aver appreso la notizia che il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (sezione Prima Ter) ha accolto l’istanza cautelare stabilendo che l’ex Commissario Figc Roberto Fabbricini non aveva i poteri di modificare l’organico del campionato di Serie B.

La Lega Pro, a sua volta, ha rinviato a data da destinarsi le partite di Pro Vercelli, Novara, Ternana e Siena. Le partite rinviate sono i recuperi della prima giornata in programma oggi Pontedera-Novara, Pro Piacenza-Robur Siena, Pro Vercelli-Piacenza e Ternana-Rimini

Correlati