“A Carpi con l’elmetto”

“A Carpi con l’elmetto”

PALERMO – “Le squadre allenate da Castori non mollano mai. Badano al sodo e con questo clima dovremo essere bravissimi a metterci l’elmetto in testa”. Si aspetta una partita tutta muscoli con spazio per poche finezze l’allenatore del Palermo Roberto Stellone martedì sera alle 21 a Carpi, in occasione del secondo turno infrasettimanale del campionato di B.

Il tecnico mette in guardia i suoi dalla fisicità dei prossimi avversari e annuncia che continuerà sulla strada del turnover lanciato già contro Lecce e Venezia. “Dovremo essere bravi – dice Stellone – a calarci nel clima che amano le squadre di Castori che provano a prevalere sempre per forza fisica e voglia di riconquistare il pallone. Il terreno di gioco non permetterà di giocare tantissimo visto il clima, ma se noi alla voglia di giocare, la forza fisica e l’agonismo abbineremo le qualità che abbiamo potremo vincere non solo domani, ma contro chiunque”.

A proposito del turnover, Stellone non annuncia la formazione ma dice “che sarà simile alla squadra che ha giocato a Lecce. Qualcosa – aggiunge – cambierà per via delle indisponibilità che abbiamo, ma tutto rientra nella programmazione che fatto alla vigilia di questo ciclo di partite. Non sono uno sprovveduto. Quando si tornerà alla settimana tipo non farò tutti questi cambi, ma è meglio gestire le forze per non correre il rischio di perdere qualcuno per infortunio. Dopo questo ciclo di partite ne avremo un altro contro Pescara Verona e Benevento. Non dico che si deciderà il campionato in quelle tre sfide, ma sarà un momento importante per dare un segnale al campionato. Per questo voglio tutti al massimo della forma”.

Il forte vento che ha creato disagi a molti voli in arrivo e partenza all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo non ha risparmiato la squadra rosanero che doveva decollare nel pomeriggio per raggiungere la sede del ritiro pregara in vista della partita di Carpi. Il volo per Bologna che avrebbero dovuto prendere i rosanero è stato cancellato e la squadra è rimasta a terra. I responsabili della logistica del club hanno riprotetto la squadra predisponendo un nuovo volo per la serata. La squadra si è trasferita in un hotel di Cinisi, nel pomeriggio ha riposato e in serata si è recata nuovamente in aeroporto per raggiungere l’Emilia. Anche alla vigilia della partita di Lecce il Palermo aveva dovuto fare i conti con dei problemi sui piani di volo.

Correlati