Sicula, la crisi continua

Sicula, la crisi continua

La crisi continua. La Sicula Leonzio perde in casa con la Reggina e inanella la quinta gara di fila senza vittorie.

Dopo il pari di Siracusa, i lentinesi sembravano pronti a voltare pagina e invece contro i calabresi è arrivata la quarta sconfitta nelle ultime cinque uscite. Un brutto ko che potrebbe mettere in discussione la posizione di Bianco sulla panchina bianconera.

Chiuso senza reti un primo tempo con pochi brividi, la Sicula rischia in apertura di ripresa sui tentativi ravvicinati di Sandomenico e Ungaro e va sotto su rigore, decretato per un fallo di Esposito su Ungaro e trasformato da Sandomenico spiazzando Narciso.

Dieci minuti arriva il raddoppio ospite con un colpo di testa di Solini. I bianconeri si buttano in avanti, ma trovano il gol solo nel recupero con Russo su torre di Ripa.

SICULA LEONZIO-REGGINA 2-1
Sicula Leonzio (4-3-2-1): Narciso 6; Aquilanti 5.5 (20′ st Ripa 5.5), Laezza 5.5, Ferrini 5, M. Esposito 5 (27′ st Squillace 6); Marano 6 (20′ st G. Esposito 6), Cozza 5.5 (20′ st Talarico 6), D’Angelo 6; Gammone 5.5 (27′ st Russo 6.5), Sainz-Maza 6; Gomez 6. In panchina: Polverino, La Cagnina, Petta, Palermo, Giunta, Vitale. Allenatore: Bianco 5.
Reggina (4-3-2-1): Confente 6; Kirwan 6, Solini 7, Conson 6.5, Seminara 6.5; Salandria 6, Marino 6.5 (36′ st Ciavattini sv), Zibert 6; Ungaro 6 (21′ st Franchini 6), Sandomenico 6.5 (36′ st Viola sv); Tassi 6 (31′ st Emmausso 6). In panchina: Vidovsek, Licastro, Mastrippolito, Redolfi, Pogliano, Bonetto, Navas, Petermann. Allenatore: Cevoli 7.
Arbitro: Pashuku di Albano 6.5.
Reti: 16′ st Sandomenico, 26′ st Solini, 50′ st Russo.
Note: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Cozza, Zibert, M. Esposito. Angoli: 5-3. Recupero: 1′, 6′.

Correlati