Il Trapani vince alla lotteria

Il Trapani vince alla lotteria

Il Trapani si tiene stretto il secondo posto. I granata vincono per la nona volta su dieci partite disputate al Provinciale e respingono l’assalto del Catanzaro, domato in rimonta.

Gara vibrante e piena di emozioni, caratterizzata da ben tre rigori, due dei quali sbagliati. La squadra di Italiano si trova a rincorrere dopo appena dieci minuti: un intervento di Costa Ferreira su Kanouté viene sanzionato col penalty, trasformato dallo stesso senegalese.

I padroni di casa potrebbero pareggiare subito con Evacuo, il cui tiro esce di poco, e alla mezz’ora usufruiscono a loro volta di un tiro dal dischetto per un fallo su Pagliarulo: Evacuo, però, si fa parare il tentativo di trasformazione da Furlan, suo ex compagno.

In avvio di ripresa tocca a Kanouté fallire dagli undici metri: rigore per fallo di Pagliarulo ai danni del senegalese e conclusione pessima, facile preda di Dini.

Il pari granata lo firma Taugordeau con un pregevole calcio di punizione che batte Furlan. I trapanesi ci credono e trovano il bis con Pagliarulo, lesto a riprendere una respinta di Furlan su colpo di testa dello stesso difensore.

TRAPANI-CATANZARO 2-1
Trapani (4-3-3): Dini 7.5; Scrugli 6, Pagliarulo 7, Taugourdeau 7, Costa Ferreira 6; Aloi 6.5, Corapi 6.5, Toscano 5.5 (14′ st Scognamillo 6); Tulli 5.5 (14′ st Nzola 6), Evacuo 5.5, Dambros 5 (40′ st Garufo sv). In panchina: Kucich, Ferrara, Da Silva, Mulè, D’Angelo, Tolomello, Valenti. Allenatore: Italiano 6.5.
Catanzaro (3-4-3): Furlan 7; Celiento 5.5, Lame 5.5 (34′ st Nicoletti sv), Riggio 6; Statella 6, Maita 6.5, Iuliano 6, Favalli 6; D’Ursi 6.5 (13′ st Ciccone 6), Kanoute 6.5, Fischnaller 5.5 (13′ st Giannone 6). In panchina: Elezaj, Mittica, Eklu, Nikolopoulos, Repossi. Allenatore: Auteri 6.
Arbitro: Sozza di Seregno 5.
Reti: 11′ pt Kanouté (rig), 20′ st Taugourdeau, 28′ st Pagliarulo.
Note: spettatori 3.097. Ammoniti: Maita, Nicoletti, Riggio, Statella, Pagliarulo, Taugourdeau. Angoli: 7-4. Recupero: 2′, 3′.

Correlati