“Nessun rischio fallimento”

“Nessun rischio fallimento”

PALERMO – Emanuele Facile a 360 gradi. L’ad del Palermo prova a fare chiarezza dopo le numerosi voci sul futuro del club rosanero. Dal fallimento alle carte che la Covisoc, i cui ispettori si sono presentati stamane in sede, ha richiesto sulla cessione societaria. Facile in una lunga intervista concessa ai giornalisti allo stadio “Barbera” fornisce le sue spiegazioni: “Non sta succedendo niente, sono comparsi degli articoli con notizie false e io rispondo con la realtà dei fatti”.

Esclusa la possibilità di fallimento: “Abbiamo comunicato alla Lega quanto richiesto nei tempi previsti. La nostra struttura societaria è particolare, avendo una società quotata in borsa con vari azionisti. Ci è stata chiesta un’integrazione di informazioni e stiamo cercando di fornirla quanto prima. Non ci sono i presupposti per il fallimento o la radiazione. In questi giorni arriveranno nuovi capitali, era importante capire la decisione della Cassazione e ora andremo avanti col nostro programma con l’immissione di nuovi fondi”.

Facile chiarisce alcuni aspetti venuti fuori negli ultimi giorni: “Il ruolo di Coen? E’ stato un consulente su alcuni progetti ma adesso non lo è più. Il pignoramento della cessione di Struna? Falso. Sono arrivate richieste di pagamento da parte di vari procuratori e le stiamo gestendo. La società aveva accumulato una serie di problemi negli anni passati e noi ci siamo fatti carico di tutto questo. Siamo qui da meno di un mese, i problemi si risolveranno. Siamo interessati al progetto del Palermo, altrimenti l’operazione non sarebbe stata fatta. Ovviamente problemi di vari anni non possono essere risolti in pochi giorni”.

E poi un messaggio chiaro a Follieri: “Chi ha interesse a investire nel Palermo può comprare delle azioni in Borsa. Non ho avuto alcun contatto con Follieri. Non vi posso dire chi sono gli intermediari finanziari che garantiscono la solidità economica del club. Ispezione Covisoc? Ci hanno chiesto le carte dell’operazione di cessione della società e un aggiornamento degli aspetti societari”.

Per quel che riguarda il mercato Facile conferma che non ci sarà nessun movimento in entrata per il Palermo: “Richardson ha chiarito il suo ruolo nel progetto, che riguarda la parte sportiva e non finanziaria. Foschi e Stellone ritengono che la squadra vada confermata così. Il mercato di gennaio può offrire delle opportunità ma non impone alla società di fare cambiamenti rilevanti. Se nasceranno delle occasioni  le coglieremo. Il contratto di Gunnarsson verrà depositato e sarà del Palermo. Le incomprensioni sorgono dal fatto che non c’è stato molto tempo per coordinare il lavoro di Foschi con quello degli inglesi”.

Correlati