Trapani, vetta più vicina

Trapani, vetta più vicina

Il Trapani passa a Rieti nel posticipo e si porta a -4 dalla capolista Juve Stabia, seppur con una partita giocata in più.

Primo tempo con poche emozioni. Il più pericoloso è Corapi, che per due volte chiama Marcone all’intervento su altrettanti tiri dalla distanza.

Oltre a una mischia in area risolta da un salvataggio di Brumat nei pressi della linea, succede poco altro sino all’intervallo.

La formazione di Italiano sblocca la situazione pochi istanti prima dell’ora di gioco, quando uno spunto di Tulli, decisivo nel derby contro il Catania, viene valorizzato da Ferretti, bravo a piazzare la palla lì dove Marcone non può arrivare.

Il Rieti ha scarso peso offensivo e non riesce a reagire adeguatamente. E’ invece il Trapani a fare nuovamente centro, stavolta con Evacuo, che si procura un rigore subendo fallo da Brumat e chiude i conti dal dischetto.

RIETI-TRAPANI 0-2
Rieti (3-5-1-1): Marcone 6; Mattia 5, Gigli 5.5, De Vito 6; Zanchi 6, Marchi 5.5, Grillo 5 (1′ st Venancio 5), Palma 5.5 (20′ st Garofalo 5.5), Brumat 5.5 (42′ st Tiraferri sv); Maistro 5 (20′ st Gondo 5); Cernigoi 6 (42′ st Svidercoschi sv). In panchina: Costa, Scardala, Tommasone, Gualtieri, Migliaccio, Delli Carri, Konate. Allenatore: Capuano 5
Trapani (4-3-3): Dini 6; Costa Ferreira 5.5, Pagliarulo 6, Scognamillo 6, Lomolino 6 (32′ st Da Silva 6); Corapi 6.5, Taugourdeau 6, Aloi 6 (38′ st Toscano sv); Ferretti 6.5 (41′ st Valenti sv), Evacuo 6.5, Tulli 6.5. In panchina: Cavalli, Ferrara, Tolomello, Girasole, Mastaj. Allenatore: Italiano 6.5
Arbitro: Colombo di Como 7
Reti: 14′ st Ferretti, 23′ st Evacuo (rig).
Note: spettatori 700 circa. Ammoniti: Maistro, Brumat, Marchi. Angoli: 3-3. Recupero: 2′, 5′

Correlati