Il Palermo si tira su

Il Palermo si tira su

PALERMO – Sessantacinque giorni dopo l’ultimo successo in casa, il Palermo torna a vincere al Barbera battendo 2-1 il Lecce.

Ai salentini vanno gli applausi per il bel gioco espresso, ai rosa 3 punti preziosi nella lotta per la promozione (la capolista Brescia, sconfitta in casa, è ora a due lunghezze).

Al primo affondo il Palermo passa in vantaggio: è Trajkovski a firmare l’1-0 con un tiro non irresistibile dal limite dell’area.

La formazione di Liverani è impeccabile nella manovra, ma poco concreta. Al 44′ il pareggio sembra cosa fatta, ma Brignoli (il migliore in campo) smanaccia sul palo una conclusione al volo di La Mantia.

In avvio di ripresa il Palermo raddoppia con Puscas che sfrutta in velo di Chochev per ritrovarsi solo in area: gran tiro e gol del 2-0.

Il Lecce si smarrisce, svegliandosi soltanto nel recupero. Tabanelli, entrato nel secondo tempo al posto di Haye, accorcia le distanze con una conclusione di esterno destro al volo, ma è troppo tardi per riaprire la partita.

PALERMO-LECCE 2-1

Palermo (4-3-1-2): Brignoli 7.5; Salvi 6, Bellusci 6.5, Rajkovic 6, Aleesami 6.5; Murawski 6, Jajalo 6.5, Chochev 6.5 (44′ st Haas sv); Trajkovski 7 (36′ st Falletti sv); Nestorovski 6 (23′ st Szyminski 6), Puscas 7. In panchina: Pomini, Alastra, Rispoli, Accardi, Lo Faso, Moreo, Ingegneri, Fiordilino, Pirrello. Allenatore: Stellone 7
Lecce (4-3-1-2): Vigorito 5.5; Venuti 6, Lucioni 5.5, Meccariello 5.5, Calderoni 6.5; Haye 6 (16′ st Tabanelli 6.5), Tachtsidis 6.5, Majer 6 (44′ st Saraniti); Mancosu 5.5 (16′ st Tumminello 6); Falco 6, La Mantia 6.5. In panchina: Bleve, Milli, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Marino, Felici, Fiamozzi, Bovo. Allenatore: Liverani 6.5
Arbitro: Aureliano di Bologna 6
Rete: 4′ pt Trajkovski, 7′ st Puscas, 48′ st Tabanelli.
Note: terreno in buone condizioni, spettatori paganti 9.899 (di cui 2.210 abbonati). Incasso non comunicato. Ammoniti Nestorovski, Salvi, Lucioni, Mancosu. Meccariello. Angoli: 11-2 per il Lecce. Recupero: 2′; 5′.

Correlati