San Crispino fa il miracolo salvezza

San Crispino fa il miracolo salvezza

I miracoli di Diamante Crispino e un grande cuore. Così il Siracusa batte il Catanzaro nell’ultima gara interna stagionale e mette al sicuro la salvezza diretta.

Gli aretusei reagiscono alla grande alla penalizzazione giunta in settimana che aveva rimesso in discussione il loro destino in chiave play out domando un avversario quotato e a sua volta a caccia di punti fondamentali nel testa a testa per il terzo posto col Catania.

I giallorossi partono con decisione andando alla conclusione con Ciccone, Iuliano e Fischnaller, ma la formazione di Raciti non resta a guardare. Vazquez si fa sentire con una botta di sinistro oltre la traversa e poco prima dell’intervallo va a segno con un perentorio colpo di testa su cross di Souaré, entrato al quarto d’ora al posto dell’infortunato Parisi.

La ripresa è pirotecnica. Furlan si oppone a una conclusione di Russini, poi arrivano tre minuti incredibili, nei quali Crispino fa qualcosa di memorabile parando due rigori su due: il portiere aretuseo si oppone a un primo penalty decretato per un fallo di Fricano su Fischnaller e calciato dallo stesso Fischnaller e poi incredibilmente si ripete su Bianchimano 180 secondi dopo, dopo l’espulsione di Daffara per un intervento proprio su Bianchimano.

Il Catanzaro, forte dell’uomo in più, si riversa all’attacco, ma il Siracusa, in un De Simone gasato come non mai, regge e porta a casa tre punti che vogliono dire salvezza.

SIRACUSA-CATANZARO 1-0
Siracusa (4-2-3-1): Crispino 9; Daffara 5, Turati 6, Bertolo 6, Bruno 6; Palermo 6.5, Gio. Fricano 6; Parisi sv (14′ pt Souaré 6.5), Catania 6 (36′ st Tiscione sv), Russini 6 (36′ st Talamo sv); Vazquez 6.5 (26′ st Di Sabatino 6). In panchina: D’Alessandro, Boncaldo, Lombardo, Del Col, Mustacciolo, Tuninetti, Cognigni. Allenatore: Raciti 7.
Catanzaro (3-4-3): Furlan 6.5; Riggio 6 (4′ st Casoli 6), Celiento 5.5, Figliomeni 6; Statella 5.5 (32′ st Eklu sv), De Risio 6, Iuliano 5 (15′ st Maita 6), Favalli 5.5; D’Ursi 5 (15′ st Nicoletti 6), Ciccone 5 (15′ st Bianchimano 5), Fischnaller 5. In panchina: Elezaj, Mittica, Lame, Signorini, Pambianchi, Nikolopoulos, Giannone. Allenatore: Auteri 5.5.
Arbitro: Acanfora di Castellammare di Stabia 5.
Reti: 45′ pt Vazquez.
Note: Crispino para due rigori a Fischnaller (20′ st) e Bianchimano (22′ st). Spettatori 2.000 circa. Espulso al 21′ st Daffara per fallo da ultimo uomo. Nessun ammonito. Angoli: 4-3 per il Catanzaro. Recupero: 1′, 6′.

Correlati