Catania, che botta
Catania, che botta

Catania, che botta

Le brutte notizie sono arrivate. Gli infortuni rimediati da Andrea Russotto e Ciccio Lodi nel corso della sfida col Matera non lasciavano presagire nulla di buono: gli esami diagnostici ai quali si sono sottoposti i due giocatori hanno purtroppo confermato quelle sensazioni.

La botta più brutta riguarda Andrea Russotto, per il quale è stata riscontrata una lesione tendinea che costringerà l’esterno d’attacco rossazzurro a uno stop di almeno sei settimane. Russotto tornerà quindi a disposizione solo dopo la sosta di gennaio, nel 2018.

Confermata, invece, per Lodi la lussazione alla spalla sinistra già annunciata nel post gara di domenica: il play del Catania dovrà fermarsi quindici giorni, trascorsi i quali verranno ulteriormente verificati i tempi di recupero.

Nella prima seduta settimanale di allenamento sono rimasti ai box anche Biagianti, Blondett e Djordjevic, sottopostisi a terapie e programmi individualizzati.

Intanto, è arrivata la sanzione per il ds degli etnei Christian Argurio, allontanato per proteste durante la partita con il Matera. Il giudice sportivo ha disposto a carico del dirigente rossazzurro “l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 27 dicembre 2017” più un’ammenda di 500 euro “per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara”. Semplice ammonizione per il preparatore atletico Alberto Bartali “per proteste e comportamento non regolamentare in campo durante la gara”.

 

Correlati

Replica