Lecce-Catania, cresce l’attesa
Lecce-Catania, cresce l’attesa

Lecce-Catania, cresce l’attesa

Cresce l’attesa per il big match di Serie C. Lecce-Catania è una partita che può segnare una stagione, uno scontro diretto che vale tantissimo in chiave primato.

A Torre del Grifo, gli etnei lavorano lontano da microfoni e occhi indiscreti. Nel pomeriggio il gruppo di Lucarelli ha sostenuto un test da ottanta minuti con la formazione Berretti: quattro le reti realizzate. I rossazzurri partiranno alla volta della Puglia venerdì in tarda mattinata, subito dopo rifinitura e convocazioni.

Novità in arrivo, intanto, dal mercato. Considerata la frenata sulla pista Dall’Oglio, legata al cambio di guida tecnica a Brescia (Boscaglia per Marino) e ai nuovi piani societari, la dirigenza catanese si è guardata altrove e ha individuato in Giuseppe Rizzo, centrocampista della Salernitana, una valida opzione per rafforzare la mediana.

Rizzo, messinese, 26 anni, ha giocato poco nel campionato in corso in B (solo 3 presenze) ed è ora molto vicino al club rossazzurro. Col ds salernitano Fabiani si discute della formula dell’operazione: i campani spingono per una cessione a titolo definitivo, il Catania preferisce un prestito con diritto di riscatto od obbligo di riscatto vincolato alla promozione.

A Lecce, intanto, la società giallorossa ha ottenuto l’aumento della capienza dello stadio di Via del Mare da 20.373 a 24.132 posti. Buoni i dati della prevendita, giunta oltre quota 7.500 biglietti. Il tecnico Liverani avrà tutti a disposizione, eccezion fatta per Pacilli, fermato da problemi muscolari.

Correlati

Replica