Palermo, ora è vera crisi

Palermo, ora è vera crisi

PERUGIA – Una partita per lunghi tratti noiosa, tra due squadre che hanno mostrato evidenti difficoltà nel proporre il proprio gioco e nel giungere alla finalizzazione.

Poi in pieno recupero il guizzo di Di Carmine, che ha trovato impreparata la retroguardia avversaria e ha insaccato per il definitivo 1-0 con cui il Perugia ha battuto il Palermo, alla terza sconfitta consecutiva.

Nel primo tempo l’occasione più importante la produce la girata di Mustacchio da centro area, vanificata da un intervento di Struna ad anticipare il proprio portiere. La reazione del Palermo si esaurisce nella conclusione di piatto di Szyminsky, che manda di poco fuori.

Il Perugia ci prova con Kouan (palla a lato) e un colpo di testa di Di Carmine deviato sulla traversa da Pomini. Poi nel recupero il gol dello stesso Di Carmine che ha deciso il match.

PERUGIA-PALERMO 1-0
Perugia (3-5-2): Leali 6.5; Del Prete 6.5, Volta 6.5, Magnani 7; Mustacchio 6.5 (22’st Buonaiuto 6), Gustafson 6.5, Bianco 6 (16’st Colombatto 6), Kouan 6 (32’st Nura sv), Pajac 6.5; Cerri 6, Di Carmine 7. In panchina: Santopadre, Nocchi, Zanon, Gonzalez, Belmonte, Dellafiore, Bandinelli, Terrani. Allenatore: Breda 6.5
Palermo (3-5-2): Pomini 6; Szyminski 6, Struna 6.5, Rajkovic 6 (27’st Bellusci sv); Rispoli 6, Murawski 6, Jajalo 6, Chochev 6, Aleesami 6.5; Trajkovski 6 (39’st Balogh sv), La Gumina 6 (15’st Nestorovski 6). In panchina: Maniero, Posavec, Accardi, Moreo, Gnahorè, Rolando, Fiordilino, Fiore, Dawidowicz. Allenatore: Tedino 5.
Arbitro: Chiffi di Padova 6.
Rete: 46’st Di Carmine.
Note: spettatori 8.308 di cui 2.228 paganti e 6152 abbonati. Giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni. Ammoniti Gustafson, Jajalo, Leali. Angoli: 4-9. Recupero pt 1′, st 5′.

Correlati