Nel derby c’è solo la Sicula

Nel derby c’è solo la Sicula

Solo Sicula. Domina la Leonzio nel derby in casa di un Akragas ormai inerte e rassegnato alla retrocessione. La squadra di Diana segna un gol per tempo, produce molte occasioni e rischia pochissimo, portando a casa tre punti che la collocano a metà classifica.

La prima enorme opportunità al minuto 19′, quando Foggia di testa manca il vantaggio a porta vuota. Subito dopo Gammone costringe Vono a una respinta con i pugni. Al 35′ la gara si sblocca con un calcio di rigore: lo trasforma Bollino spiazzando il portiere.

Il monologo continua nel secondo tempo, finché alla mezz’ora Camilleri raddoppia con un’inzuccata. L’Akragas non dà segni di vita e la partita finisce qui.

AKRAGAS-SICULA LEONZIO 0-2
Akragas (4-3-2-1): Vono 6.5; Scrugli 5.5, Mileto 5 (40′ st Caternicchia sv), Danese 5.5, Pastore 5.5; Carrotta 5, Bramati 5 (40′ st Ioio sv), Sanseverino 5 (29′ st Moreo sv); Zibert 5 (16′ st Gjuci 5), Navas 5; Camarà 5.5 (29′ st Minacori sv). In panchina: Lo Monaco, Raucci, Petrucci, Canale, Saitta, Bramati, Dammacco, Malluzzo. Allenatore: Criaco 5.5.
Sicula Leonzio (4-3-3): Narciso 6; De Rossi 6, Aquilanti 7, Camilleri 7, Squillace 6.5; D’Angelo 6.5 (35′ st Davì sv), Esposito 6, Petermann 6.5 (27′ st Marano 6); Bollino 7 (42′ st Cozza sv), Foggia 6 (27′ st Lescano 6), Gammone 6.5 (35′ st Russo sv). In panchina: Ciotti, Pollace, Giuliano, Granata, Monteleone, Arcidiacono, De Felice. Allenatore: Diana 6.5.
Arbitro: Cosso di Reggio Calabria 6.
Reti: 35′ pt Bollino (rig.); 31′ st Camilleri.
Note: spettatori 500 circa. Ammoniti: Vono, Esposito, Navas, Danese. Angoli: 4-4. Recupero: 2′; 4′.

Correlati