La Sicula si accontenta

Gara equilibrata e pari senza reti a Bisceglie. Ripa il più pericoloso dei lentinesi

Un pari per rimettersi in marcia. Entrambe reduci da una sconfitta, Bisceglie e Sicula Leonzio tornano a muovere la classifica con uno 0-0 sostanzialmente giusto.

Partita equilibrata per tutti in 90 minuti. I padroni di casa si rendono pericolosi per primi con un colpo di testa alto di Onescu, ma i più insidiosi sono i lentinesi con Ripa, che costringe Crispino a superarsi per opporsi alla sua conclusione al volo.

Nella ripresa, col trascorrere dei minuti, le due squadre badano più che altro a non correre rischi. L’unico a provarci è sempre Ripa, che però non inquadra la porta su palla servitagli da D’Angelo.

BISCEGLIE-SICULA LEONZIO 0-0
Bisceglie (3-5-2): Crispino 7; Maestrelli 5.5, Markic 6, Maccarrone 6 (37′ st Raucci sv); Longo 5, Risolo 5.5, Giacomarro 6, Onescu 6.5, Jakimovski 6 (1′ st Calandra 6); Scalzone 6 (9′ st De Sena 6), Starita 6 (30′ st Bottalico 6). In panchina: Addario, Antonicelli, Beghdadi, Camporeale, Messina, Sisto. Allenatore: Ginestra 6.
Sicula Leonzio (3-5-2): Narciso 6.5; Aquilanti 6.5, Laezza 7, Ferrini 6.5; Esposito 6, Gammone 6.5, Marano 6.5, D’Angelo 6, Squillace 5.5 (12′ st Talarico 5.5); Sainz-Maza 5.5, Ripa 6.5 (28′ st Esposito 6). In panchina: Polverino, Brunetti, Giunta, Sidibe, Russo, De Felice, Palermo, Vitale. Allenatore: Paolo Bianco 6.
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto 6.5.
Note: circa 500 spettatori, incasso non comunicato. Ammoniti: Onescu, Talarico, Risolo, Gammone, Squillace, Raucci. Angoli 7-3. Recupero: 0′; 5′.

Correlati