Palermo, sorpasso in vetta

I rosanero battono 3-0 il Pescara e gli soffiano il primato: gol di Puscas, Murawski e Moreo

PALERMO – Il Palermo fa suo il big match con il Pescara, effettua il sorpasso e vola in testa alla classifica. Finisce 3-0 grazie ai gol di Puscas, Murawski e Moreo. Prova di forza dei rosanero che sbloccano il match sul finire del primo tempo, soffrono per quasi tutta la ripresa e arrotondano il punteggio nel finale, anche se la punizione è troppo pesante per la squadra di Pillon che anche in questa occasione ha dimostrato le sue potenzialità.

Minuto di silenzio per ricordare le vittime del maltempo della settimana scorsa. I tifosi della curva sono rimasti in silenzio per 10′ e hanno esposto striscioni con le scritte: “Piange Palermo ricordando i suoi figli” e “Il nostro silenzio è un grido di dolore” e “Palermo ringrazia chi ha pianto con noi”. La squadra rosanero è in campo con il lutto al braccio.

Stellone vara un 4-4-2 molto offensivo con Nestorovski e Puscas in attacco, Falletti e Trajkovski sulle fasce. Il Pescara è costretto a difendersi e non riesce a rendersi pericoloso. L’unica occasione per gli abruzzesi arriva al 25′ da fuori con Campagnaro che costringe Brignoli alla deviazione. Per il resto è solo Palermo con l’unica pecca della mancanza di precisione.

Ma al 37′ Puscas non può sbagliare, imbeccato in posizione centrale dentro l’area da un passaggio di Haas. Nel secondo tempo Pillon sostituisce Antonucci con Monachello e Del Sole per Marras, ma al 22′ è Trajkovski ad avere la palla buona per il raddoppio: Fiorillo chiude lo specchio della porta.

Stellone alla mezz’ora sostituisce Falletti con Murawski, poi Puscas con Moreo. Gli abruzzesi riescono solo a collezionare corner, mentre i rosanero sprecano tante ripartenze. Al 42′ è Murawski a siglare il 2-0 con un tiro da fuori alla destra di Fiorillo. Di Moreo un minuto dopo il gol del 3-0.

PALERMO-PESCARA 3-0

Palermo (4-3-1-2): Brignoli 6; Bellusci 6, Struna 6.5, Rajkovic 6, Aleeami 6.5; Falletti 6 (27′ st Murawski 6.5), Jajalo 6.5, Haas 6 (45′ st CHochev sv); Trajkovski 6; Nestorovski 6.5, Puscas 7 (36′ st Moreo 6.5). In panchina: Avogadri, Pomini, Accardi, Embalo, Salvi, Fiordilino, Szyminski, Mazzotta, Pirrello. Allenatore: Stellone 6.5.
Pescara (4-3-3): Fiorillo 6, Balzano 6, Gravillon 6, Campagnaro 6.5, Ciofani 6 (32′ st Crecco 6); Memushaj 6, Brugman 6, Machin 6.5; Marras 6 (20′ st Del Sole 6), Mancuso 6, Antonucci 5.5 (14′ st Monachello 6). In panchina: Kastrati, Farelli, Del Grosso, Scognamiglio, Elizalde, Palazzi, Perrotta, Crecco, Melegoni. Allenatore: Pillon 5.5
Arbitro: Marinelli di Tivoli 6.
Reti: 37′ pt Puscas, 41′ st Murawski, 43′ st Moreo.
Note: spettatori 9.222. Ammoniti: Mancuso, Puscas, Machin, Struna. Angoli: 11-3 per il Pescara. Recupero: 0′; 3′.

Correlati