Foschi resta in sella

Foschi resta in sella

PALERMO – “Non è successo assolutamente niente. I tifosi possono stare tranquilli. C’è stato solamente un fraintendimento”. Getta acqua sul fuoco il responsabile dell’area tecnica del Palermo Rino Foschi rientrato in città per stare vicino alla squadra.

All’uscita dagli uffici della società rosanero in viale del Fante il dirigente si è fermato a parlare con i cronisti presenti. “Sono contento per gli attestati di stima da parte dei tifosi nei mie confronti – dice Foschi – è una gratificazione enorme e mi rende orgoglioso. Non c’è nessun caso, sono state dette delle parole in più che non c’entravano niente. Il mercato lo farò io in prima persona come sempre. Ho pieni poteri e farò tutto io come sempre”.

“Jake Lee non c’entra niente, io ho i miei osservatori. Stellone parla con me. Non creiamo cose che non esistono. Le mie parole su Richardson? Non mi pento di nulla, c’è stato un fraintendimento, ma non voglio parlare più di queste cose qui. Dall’estate ad ora non è cambiato nulla, è tutto come prima, tutto uguale. Con orgoglio siamo contenti del nostro lavoro con una nuova proprietà che ci darà la forza per fare cose ancora più importanti”.

A proposito di calciomercato, Foschi sottolinea che la sua intenzione è mantenere il gruppo così com’è. “Abbiamo una squadra che ha fatto 37 punti nel girone d’andata – dice Foschi – abbiamo la migliore difesa e il secondo migliore attacco con cinque punti di distanza dalle seconde, quindi non serve parlare né di giocatori in uscita né in entrata”.

Correlati