Leonzio fermata dall’ultima

Leonzio fermata dall’ultima

Delusione Sicula. Nemmeno in casa contro quella che dopo la sparizione del Matera è la squadra peggiore del campionato la Leonzio riesce a catturare i tre punti. Con la Paganese solo un modesto 1-1. E ai lentinesi va pure bene che nel finale il missile di Parigi non inquadri la porta per poco.

Il meglio è tutto nel primo tempo. E’ Di Renzo a gelare il pubblico siciliano dopo appena sette minuti a buon ritmo. Passano 10′ e Marano ha la palla del pareggio: pazzesca la parata di Galli. Un minuto e Dubickas spreca l’assist di D’Angelo tirando fuori. Gli va meglio 5′ più tardi, quando la scena si ripete ma stavolta arriva il gol.

Lo stesso centrocampista potrebbe raddoppiare prima dell’intervallo, su azione di Miracoli rifinita da Rossetti: il sinistro è alto.

La ripresa è molto più spenta: la squadra di Torrente protesta per una caduta in area dell’instancabile Dubickas, ma ha poco altro da dire per quasi tutto il secondo tempo. E manca davvero un soffio alla beffa finale: l’errore di Parigi val bene un pareggio.

SICULA LEONZIO-PAGANESE 1-1
Sicula Leonzio (4-3-2-1): Pane 6; De Rossi 5.5 (43′ st Talarico sv), Laezza 6.5, Aquilanti 6.5, Squillace 6; D’Angelo 6.5, Megelaitis 5.5, Marano 6; Dubickas 7 (37′ st Russo sv), Rossetti 6 (27′ st Gammone 6); Miracoli 6. In panchina: Polverino, Ferrini, Milesi, Cozza, D’Amico, Giunta, Esposito, Palermo, Vitale. Allenatore: Torrente 5.5
Paganese (3-5-2): Galli 6.5; Dellafiore 6, Piana 6, Stendardo 5.5; Tazza 5.5, Capece 6, Carotenuto 6, Nacci 5.5 (1′ st Navas 6), Perri 6 (37′ st Della Corte sv); Di Renzo 6.5 (28′ st Della Morte 6), Parigi 6. In panchina: Santopadre, Acampora, Gaeta, Gifford. Sapone, Gori, Cappiello, Alberti. Allenatore: De Sanzo 6.
Arbitro: Cosso di Reggio Calabria.
Reti: 7′ pt Di Renzo, 22′ pt Dubickas.
Note: spettatori 900 circa. Ammoniti: Di Renzo, Laezza, Dellafiore, Marano. Angoli: 5-4. Recupero: 1′, 4′.

Correlati