Il Palermo perde terreno

Il Palermo perde terreno

Si complica la corsa del Palermo verso la promozione diretta in Serie A. I rosanero non vanno oltre il pari casalingo con il fanalino di coda Padova e cedono due punti alle rivali d’alta quota Brescia e Lecce.

La squadra di Stellone passa per prima con un tiro dalla distanza di Trajkovski che supera Minelli con la complicità di una deviazione di Ceccaroni. Neppure un minuto e gli ospiti pareggiano con Pulzetti, lesto a ribadire in rete una respinta di Brignoli su tiro di Bonazzoli.

Il Palermo prova a riportarsi avanti con Moreo, autore di una conclusione di poco a lato, ma rischia grosso poco prima dell’intervallo, quando Illuzzi assegna un rigore per fallo di Haas su Baraye. Sul dischetto va Capello, che opta per la conclusione centrale: Brignoli intuisce e neutralizza il penalty.

Nella ripresa portieri protagonisti: Minelli dice no a Moreo, Brignoli fa altrettanto sul sinistro di Madonna. L’opportunità migliore per il raddoppio la crea ancora Moreo con un colpo di testa, ma Madonna salva sulla linea.

PALERMO-PADOVA 1-1
Palermo (4-3-1-2) Brignoli 7; Salvi 5.5 (26′ st Rispoli 6.5), Bellusci 6, Rajkovic 6, Aleesami 6 (38′ st Mazzotta sv); Falletti 5.5, Murawski 5.5, Haas 5.5 (30′ st Puscas 6); Trajkovski 6; Nestorovski 5.5, Moreo 6.5. In panchina: Pomini, Alastra, Accardi, Gunnarsson, Lo Faso, Ingegneri, Fiordilino, Szyminski, Pirrello. Allenatore: Stellone 5.5
Padova (4-4-2): Minelli 7; Madonna 6.5 (35′ st Morganella sv), Ravanelli 6 (1′ st Cappelletti 6), Cherubin 6, Ceccaroni sv (24′ pt Trevisan 6); Pulzetti 6.5, Serena 6, Lollo 6, Baraye 6; Bonazzoli 6, Capello 5. In panchina: Favaro, Merelli, Calvano, Mbakogu, Broh, Mazzocco, Cocco. Allenatore: Centurioni 6.
Arbitro: Illuzzi di Molfetta.
Reti: 14′ pt Trajkovski, 15′ pt Pulzetti.
Note: spettatori 11.639. Ammoniti: Salvi, Baraye, Trevisan, Haas, Lollo, Puscas. Angoli: 12-1. Recupero: 2′; 5′.

Correlati