Rossi: “Fuori l’orgoglio”

Rossi: “Fuori l’orgoglio”

PALERMO – “I ragazzi sono dispiaciuti, i tifosi si aspettavano che a questo punto della stagione potessero festeggiare la Serie A come ha fatto il Brescia. Non tutto va sempre per il verso giusto, ma è adesso che si vedono i giocatori veri. Dai miei giocatori mi aspetto una reazione di orgoglio”. Così l’allenatore del Palermo, Delio Rossi, alla vigilia della partita di Ascoli che potrebbe rilanciare le ambizioni dei rosanero nella volata promozione per effetto del turno di sosta che osserverà il Lecce.

“Ci sono delle componenti oltre quelle tecniche – afferma Rossi – che incidono in maniera notevole sulle gambe e sulla testa dei giocatori. L’aspetto psicofisico influisce parecchio. Se i giocatori si piangono addosso non risolvono il problema. Se poi vanno sotto la curva e si prendono i fischi è peggio, ma quella è una reazione da parte dei tifosi che ci sta. Poi però serve la reazione e per questo dico che mi aspetto una prova di orgoglio”.

Ad Ascoli il Palermo si gioca le ultime carte per sperare nella promozione diretta nonostante le tante occasioni buttate. “Ci pensi a tutto quello che hai sprecato – ammette Rossi – ma non si può vivere nel rammarico finché la palla rotola. I discorsi e le analisi si fanno a bocce ferme. L’anno scorso sembrava tutto deciso e poi il Frosinone ha pareggiato una partita in casa contro una squadra che era già salva. Il calcio è imprevedibile e nessuno pensava che il Lecce potesse perdere a Padova. Dobbiamo analizzare quello che è successo e andare avanti Senza fare calcoli perché non siamo nelle condizioni di farli”.

Il capitano Ilija Nestorovski non fa parte dell’elenco di 21 convocati per la partita ad Ascoli. L’attaccante, secondo quanto comunicato dalla società, “non sarà disponibile per la partita di Ascoli a seguito di un affaticamento muscolare accusato durante la rifinitura”.

Rossi al posto di Nestorovski dovrebbe schierare dal primo minuto George Puscas in coppia con Stefano Moreo. Sulla trequarti ballottaggio fra Aleksandar Trajkovski e Cesar Falletti. Per il resto squadra confermata come nelle ultime due uscite contro Livorno e Spezia.

Correlati