Trapani, arriva Heller

Trapani, arriva Heller

TRAPANI – E’ stata una notte di celebrazioni per i tifosi del Trapani, in festa per la promozione in Serie B ottenuta al termine della finale play off vinta 2-0 contro il Piacenza.

Mentre in città non si parla che del miracolo sportivo della squadra di Vincenzo Italiano, il finanziere romano Giorgio Heller annuncia l’acquisto dell’80% della società attraverso una nota.

“Dopo mesi di trattative – si legge – è stato trovato e siglato l’accordo per la cessione dell’80% delle quote del club, l’attuale ad De Simone resterà in società al 20%. Entro la prossima settimana, acquisita la due diligence, sarà perfezionato dal notaio il passaggio definitivo delle quote societarie”.

Un cambio di rotta importante dopo le ultime problematiche societarie. I giocatori hanno messo in mora la società, visto che non sono stati pagati gli stipendi. Entro il 24 giugno (data ultima per aver le carte in regola per l’iscrizione al campionato) il club non dovrà più essere moroso o i giocatori saranno svincolati.

Contattato telefonicamente, l’attuale amministratore delegato Maurizio De Simone e portavoce della FM Service (proprietaria al 100% del Trapani Calcio), non smentisce le dichiarazioni provenienti da Heller. “Di solito si acquista dopo la firma dal notaio. Confermo, però, che c’è una trattativa”.

Riguardo la partita di ieri Heller ha dichiarato: “Mi congratulo con il mister, la squadra, lo staff e mando un abbraccio tutti i fantastici tifosi”. Nei mesi passati Giorgio Heller, presidente della Fondazione Roma Capitale, aveva provato la scalata alla società granata ma i proprietari precedenti (cioè al 50% l’armatore Vittorio Morace e al 50% la sua compagnia di navigazione Liberty Lines) avevano scelto la cordata di De Simone.

Correlati