Furlan sì, Camilleri no

Furlan sì, Camilleri no

Il nuovo portiere c’è, gli altri puntelli per la difesa non ancora. Il Catania scioglierà il nodo allenatore la prossima settimana, ma il mercato è già partito. Anche il club etneo ha quindi cominciato a muoversi per individuare le priorità, a partire dal reparto arretrato.

La prima novità arriverà proprio dalla maglia numero uno. La dirigenza ha individuato il successore di Matteo Pisseri, che andrà via dopo tre stagioni e 126 presenze. Al suo posto è in arrivo Jacopo Furlan, ex Trapani, lo scorso anno al Catanzaro.

Il portiere friulano, 26 anni, svincolato, ha perfezionato l’intesa con il Catania, che lo aveva cercato anche nella stagione passata. Per chiudere l’operazione si attende solo la scadenza del contratto che lega Furlan ai giallorossi.

Per quel ciò che riguarda il reparto arretrato, oltre a un secondo portiere (salutano pure Bardini e Pulidori), vanno colmate due lacune, quella lasciata da Aya (trasferitosi al Pisa) e quella a sinistra, visto che Baraye e Marchese non resteranno.

Con riferimento al ruolo di partner di Silvestri, confermato come Calapai in un ipotetico quartetto titolare, è circolato il nome di Vincenzo Camilleri, ex Sicula Leonzio, ma il difensore della Vibonese non è un obiettivo dei rossazzurri.

Correlati