Catania, saluti e ritorni

Catania, saluti e ritorni

E’ il giorno della scadenza dei prestiti. Il 1 luglio tutti i giocatori girati temporaneamente da un club all’altro tornano nella disponibilità della società proprietaria del cartellino.

Numerosi i movimenti in entrata e in uscita in casa Catania. Salutano, come ampiamente anticipato, in tre: Baraye (Parma, non esercitato il diritto di riscatto), Carriero (Parma) e Valeau (Roma).

In quattro, invece, rientrano alla base: si tratta di Barisic (dal Padova), Rossetti (Leonzio), Fornito (Cavese) e Noce (Cesena). Un quartetto destinato a dividersi nuovamente. Per Fornito si pensa a una cessione definitiva (si è fatta avanti la Cavese), Noce e Rossetti cominceranno il ritiro con gli etnei ma l’idea della dirigenza è quella di girarli nuovamente in prestito.

Discorso più articolato per Barisic, che a Padova è rimasto ai margini a causa di ripetute noie fisiche. Lo sloveno ha un problema al tendine rotuleo di un ginocchio che va risolto: lo staff medico del Catania deve decidere se optare per l’intervento (al momento è l’ipotesi più quotata, sebbene si stia valutando anche un percorso non chirurgico), qualora si propendesse per questa soluzione il giocatore non sarebbe disponibile prima di gennaio diventando un eventuale puntello per il gruppo dopo la sosta natalizia.

In ogni caso, in sede di preparazione estiva, Barisic non sarà a disposizione del nuovo allenatore, incarico per il quale in settimana si dovrebbe chiudere con Andrea Camplone, ex tecnico di Cesena e Perugia ormai molto vicino ai rossazzurri.

Correlati