E’ una Sicilia azzurra

E’ una Sicilia azzurra

ROMA – La Sicilia si tinge d’azzurro. La Figc ha scelto Palermo e Catania come palcoscenici di quattro importanti incontri, con l’obiettivo di coinvolgere i tanti appassionati siciliani che, tra settembre e novembre, potranno supportare l’Italia del calcio maschile e femminile.

“E’ anche un riconoscimento – sottolinea una nota della Federcalcio – all’intuizione della Regione Sicilia, che ha chiesto di poter continuare a coltivare i valori di partecipazione e condivisione espressi dalla Nazionale Femminile nell’ultimo Mondiale in Francia, all’impegno profuso dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, al fine di non disperdere il patrimonio culturale-sportivo cittadino, e alla società Calcio Catania, che tanto sta facendo per valorizzare l’attività calcistica nel suo territorio di riferimento”.

“Ho condiviso questa decisione con il sindaco Orlando – ha dichiarato il presidente della Figc, Gabriele Gravina – uno dei principali sostenitori del ritorno delle Nazionali in Sicilia. Siamo felici di portare l’azzurro in una terra che ama il calcio con passione sincera e travolgente. Mi aspetto una straordinaria ospitalità”.

Prima tappa venerdì 6 settembre allo stadio Massimino di Catania, dove Paolo Nicolato farà il suo debutto sulla panchina della Nazionale Under 21 in occasione della prima amichevole stagionale con i pari età della Moldavia. Gli azzurrini, che il 10 settembre a Castel di Sangro esordiranno con il Lussemburgo nelle qualificazioni a Euro 2021, giocheranno per la prima volta nella loro storia nella città etnea.

Tornerà invece per la terza volta a Palermo la Nazionale Femminile, che dopo i successi nel giugno del 1971 con l’Austria (6-0) e nell’ottobre del 2000 con il Portogallo (3-0), martedi’ 8 ottobre affronterà la Bosnia Erzegovina in un incontro valido per le qualificazioni a Euro2021.

Lo stadio Barbera sarà teatro lunedì 18 novembre anche della sfida tra la Nazionale di Roberto Mancini e l’Armenia, ultimo incontro del girone di qualificazione al Campionato Europeo del 2020. Favorevole agli azzurri il bilancio delle gare disputate nel capoluogo siciliano (12 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta), dove nelle ultime sei uscite hanno collezionato altrettanti successi.

A chiudere la “trasferta” azzurra in Sicilia sarà l’Under 21, che martedì 19 novembre tornerà a distanza di poco più di due mesi a Catania per affrontare l’Armenia nel cammino di qualificazione a Euro 2021.

Correlati