“Obbligati a vincere”

“Obbligati a vincere”

PALERMO – Prosegue il lavoro in casa Palermo in vista del prossimo campionato di Serie D. Al San Lorenzo Mercato si è svolta conferenza stampa di presentazione del nuovo direttore sportivo Renzo Castagnini e del neo allenatore Rosario Pergolizzi.

I primi giocatori verranno annunciati nei prossimi giorni, in vista del ritiro del 12 agosto a Petralia Sottana, dove il gruppo si allenerà fino al 23 agosto.

“Sono emozionato, si sta parlando di Serie D ma non me ne sto accorgendo – ha detto Castagnini -. Sono onorato di essere qui, consapevole che sarà difficile ma convinto che si possa far bene, inutile fare promesse e proclami ma sappiamo che dobbiamo solo vincere. Lo sappiamo e ci proveremo con tutte le nostre forze”.

Emozionato anche il tecnico Pergolizzi, tornato in rosanero dopo 10 anni: “Siamo qui per onorare questa maglia e per fare il bene di città, tifosi e di Palermo – ha spiegato l’ex tecnico della primavera rosanero -. Sono molto riservato e sono più diretto in campo, sono onorato di essere qui perché significa che Palermo ha tanto da dare. Vogliamo dare il massimo e ringraziamo tutta la città”.

Tanti i calciatori accostati in questo momento al Palermo da nomi già affermanti a profili più giovani, quattro dei quali dovranno regolarmente scendere in campo: “Troveremo tanti siciliani che giocheranno in squadre che affronterà il Palermo e quindi daranno tutto. Serviranno corsa, carattere e cattiveria agonistica – ha aggiunto Pergolizzi -. Va bene tutto, ma noi dovremo rispettare l’avversario convinti che sarà difficilissimo e che non dobbiamo arrivare secondi. Vogliamo dare delle soddisfazioni ai nostri tifosi, siamo partiti in ritardo ma avremo tempo per recuperare. Perché Palermo? Un onore far parte di questa famiglia, poi quando ci sono persone tanto professionali come Sagramola, Rinaudo e Argento non puoi tirarti indietro. Dobbiamo ragionare tutti alla stessa maniera per arrivare lontano”.

Il tempo è davvero poco, il campionato inizierà il primo settembre, Castagnini ha le idee chiare: “L’unica difficoltà del momento è il tempo perché sono pochi giorni che lavoriamo e magari con la fretta si rischia di fare qualche errore in più. Aspetto tecnico? Costruiremo una squadra mista come impongono le regole, ma siamo certi che faremo una squadra competitiva”.

“Mercato? Credo nella collaborazione, bisogna lavorare insieme e cercare di fare meno errori – spiega Castagnini – L’io deve essere messo da parte e tutti devono portare qualcosa. Ci sono delle responsabilità da prendere ma credo che la collaborazione sia la cosa più importante, dobbiamo fare cose semplici senza inventarci nulla”.

Il primo acquisto potrebbe essere Giovanni Ricciardo, che lo scorso anno ha messo a segno 20 reti in 29 partite con la maglia del Cesena: “La trattativa per Ricciardo è molto avanti, ma le cose bisogna prima farle e poi dirle per evitare confusione – ha ammesso il ds Castagnini -. Inutile dire chi verrà e chi non verrà perché magari poi saltano, per serietà professionale agisco sempre così. Prima la firma. Ho subito chiesto a Pergolizzi il sistema di gioco per capire come agire sul mercato, ci confrontiamo giornalmente con l’allenatore. Sono qui da tre giorni, più di lavorare tutto il giorno non posso fare. Credo di star rispettando la mia iniziale tabella di marcia. Qui deve venire gente che deve sputare sangue fino alla fine del campionato, come faremo noi”.

Correlati