Festa azzurra al Massimino

Festa azzurra al Massimino

La nuova Under 21 di Paolo Nicolato riparte con una vittoria a Catania. Dopo aver accantonato la delusione dell’Europeo casalingo, gli azzurrini guidati dal neo commissario tecnico cominciano la nuova avventura con una larga vittoria per 4-0 ai danni della Moldavia grazie ai gol di Scamacca e Tumminello e alla doppietta di Frattesi.

Nell’amichevole del Massimino, davanti a 3.500 spettatori, l’Under 21 disputa una buona partita senza concedere nulla ai modesti avversari. Tante novità nello schieramento titolare con Nicolato che affida la fascia da capitano a Pinamonti, al centro dell’attacco azzurro con Kean e Scamacca sulle fasce, mentre Zaniolo si posiziona nei tre di centrocampo. In panchina, invece, il capitano annunciato Locatelli per un affaticamento muscolare, a riposo in vista della prima gara di qualificazione al prossimo Europeo contro il Lussemburgo.

Nei primi minuti, però, gli azzurrini fanno tanta fatica ad imporsi nella metà campo avversaria. E’ Kean che prova ad accendere la luce e la prima chance arriva proprio dall’ex Juventus che raccoglie un pallone in area di rigore e calcia forte in porta ma trova la pronta risposta del portiere Agachi.

L’Italia sblocca la partita su punizione. Scamacca piazza il pallone con cura, mira l’incrocio dei pali e trova il gol dell’1-0: un gran tiro difficilmente parabile dal portiere soprattutto a causa della deviazione della barriera che ha fatto schizzare la palla contro la parte interna della traversa.

Nella ripresa Nicolato mischia le carte e cambia cinque giocatori facendo entrare Maggiore, Tumminello, Sottil, Sala e Frattesi. Maggiore sfiora subito palo col mancino, poi arriva il raddoppio grazie a una bella discesa dell’ottimo Sala che regala un assist al bacio per Frattesi: comodo appoggio e 2-0, nonché gol all’esordio.

Tra entusiasmo e freschezza dei nuovi, l’Italia nel secondo tempo domina agevolmente e strappa applausi: l’asse Sala-Frattesi si rinnova al 63′ e il centrocampista dell’Empoli trova il 3-0 a tu per tu con il portiere. C’è gloria anche per Tumminello che qualche minuto più tardi sfrutta una brutta uscita di Agachi e da fuori area deposita il pallone in rete per il 4-0. E al 90′ cala il sipario tra gli applausi del pubblico del Massimino.

ITALIA-MOLDAVIA 4-0
Italia (4-3-3): Carnesecchi 6; Delprato 6 (21′ st Adjapong 6), Marchizza 6.5 (31′ st Gabbia 6), Bastoni 6.5, Ranieri 6 (1′ st Sala 7.5); Zaniolo 6 (1′ st Frattesi 7.5), Carraro 7, Zanellato 6.5 (1′ st Maggiore 7); Scamacca 7, Pinamonti 6 (1′ st Tumminello 7), Kean 6.5 (1′ st Sottil 6). In panchina: Plizzari, Del Favero, Tripaldelli, Locatelli, Bellanova. Allenatore: Nicolato 7.
Moldavia (4-5-1): Agachi 5.5; Boico 5 (36’st Berco sv), Craciun 5, Dijinari 5, Ursu 5.5; Belousov 5.5 (36’st Mamaliga sv), Furtuna 5.5 (13′ st Carostoian 6), Nihaev 5.5 (13 ‘st Chelari 5.5), Dros 5, Stina 6; Nicolaescu 5 (22’ st Gulceac 6). In panchina: Straistari, Ieseanu. Allenatore: Clescenco 5.
Arbitro: Degabriele (Malta) 6.
Reti: 33′ pt Scamacca; 7′ st e 18′ st Frattesi, 23′ st Tumminello.
Note: spettatori 3.500. Ammoniti: Carraro, Tumminello, Bastoni, Nihaev e Craciun. Angoli: 7-2 per l’Italia. Recupero: 1′ pt, 0′ st.

Correlati