Catania, castigo finito

Catania, castigo finito

Di mattina l’incontro tra la squadra e Pietro Lo Monaco, nel pomeriggio il ritorno in gruppo. Il Catania ritrova Marco Biagianti e Rosario Bucolo. Fuori dai giochi da un mese esatto per motivi disciplinari, i due centrocampisti sono tornati ad allenarsi con i compagni e sono a disposizione di Camplone per la trasferta con la Vibonese.

La frattura con la società, segnatamente con l’amministratore delegato Lo Monaco, è stata dunque ricomposta senza ricorrere alla procura federale, come annunciato in un primo tempo dal club. Il percorso di avvicinamento tra le parti, cominciato nelle scorse settimane, si è completato oggi, dopo un confronto mattutino voluto dall’amministratore delegato, riconsegnando al tecnico due elementi fuori causa dalla gara interna con la Viterbese, quando Biagianti (foto Galtieri, sopra) e Bucolo (foto Galtieri, sotto) non vennero convocati per decisione societaria.


Biagianti e Bucolo si sono allenati con i compagni nel pomeriggio e hanno partecipato alla partitella in famiglia che ha concluso la doppia sessione di lavoro odierna svolta a Torre del Grifo.

Il terzo rossazzurro destinatario del provvedimento disciplinare, Giovanni Marchese, si è invece sottoposto a terapie. Anche per il laterale sinistro, la cui posizione è comunque diversa da quella dei due compagni e concerne vicende contrattuali,  si va verso un rientro a regime, condizioni fisiche permettendo.

Correlati