L’Avellino passa di mano

L’Avellino passa di mano

AVELLINO – L’Avellino cambia proprietà: presso uno studio notarile di Napoli è stato perfezionato il trasferimento delle quote azionarie, detenute dalla Sidigas, in favore della IDC, rappresentata da Nicola Circelli al momento della firma, in qualità di amministratore unico.

Gianandrea De Cesare, il patron della Sidigas, ha però ottenuto il diritto di “recompra” da esercitare entro un anno, in modo da poter rientrare pienamente in possesso dell’Avellino quando saranno state risolte le vicende giudiziarie che lo interessano.

Con il rogito notarile è avvenuto anche il pagamento della prima tranche (750 mila euro) del prezzo complessivamente stabilito in 1,3 milioni. Presenti all’atto l’amministratore delegato della Sidigas, Dario Scalella, e il custode giudiziario Francesco Baldassarre che hanno favorito la conclusione della trattativa. Nei prossimi giorni, dopo avere definito organigramma e ruoli societari, sarà stabilita la data di presentazione alla stampa della nuova proprietà.

Da definire la posizione di Luigi Izzo, altro socio della IDC, che aveva manifestato la volontà di ritirarsi dalla trattativa. Con il possibile rientro di Izzo, assumerebbe la carica di direttore generale Aniello Martone. In questo caso il ds Di Somma ha annunciato che lascerà l’Avellino.

Correlati