“Datemi 22 kamikaze”

“Datemi 22 kamikaze”

DIFFICOLTA’. “Non mi sono mai pentito di essere tornato qui. Ho vissuto una situazione analoga a Messina, sono abituato a lottare nelle difficoltà. Penso solo al campo, mi occupo di ciò che mi spetta. Non conosco la situazione societaria nel profondo, non sono la persona più adatta per dire se ci potrà essere un domani. Una cosa la so: io e i ragazzi potremmo essere d’aiuto se quest’anno riuscissimo a fare qualcosa d’impensabile. Voglio 22 kamikaze, non serve gente che si piange addosso o parli di altro che non sia l’aspetto agonistico. Stiamo cercando i profili giusti, non tutti hanno le palle per gestire certe situazioni”.

MERCATO. “Vicente e Curcio sono state opportunità di mercato, possono fare bene in questa categoria. Non sono doppioni di nessuno, si tratta di elementi funzionali al nostro gioco. Spero che il tesseramento venga perfezionato entro domenica, ma sono arrivati entrambi da pochi giorni e non sono prontissimi dal punto di vista fisico. Manneh? Non ha giocato molto a Carrara, considerato il recente cambio di modulo poteva farci comodo. Non sto conducendo il mercato da solo, sto lavorando insieme con l’ad Lo Monaco. Stiamo cercando di fare il massimo in base alla situazione economica del momento. In casi del genere servono idee e conoscenza dei giocatori. Incedibili? Una lista dal punto di vista tecnico l’ho fatta, se poi arriva un’offerta economicamente irrinunciabile per la società è chiaro che diventerebbe arduo dire di no”.

LODI. “La sua cessione è dovuta a una serie di cause: l’aspetto economico, quello tattico e l’interessamento di un altro club ha portato a questa scelta”.

FRANCAVILLA. “Pretendo che si riparta come abbiamo finito, con giocatori subito sul pezzo. Giocare su un sintetico è sempre particolare, ma se avremo la stessa fame, corsa e voglia del Francavilla l’aspetto tecnico potrà emergere a nostro favore”.

WHATSAPP. “Non posso pensare che una persona che è nel calcio da 50 anni mandi un messaggio del genere senza avere fatto le sue valutazioni. Il direttore le avrà fatte. Secondo me è stato furbo. Nei primi giorni di mercato siamo riusciti a cedere 6 giocatori, tutti hanno cominciato a chiedere informazioni sui nostri tesserati. Ci sono state anche delle controindicazioni: convincere certi giocatori a venire qui da noi è diventato più difficile, però vi garantisco che ogni giorno abbiamo giocatori che si offrono per venire qui”.

Correlati