Catania-Bojinov: ci siamo

Catania-Bojinov: ci siamo

Tra Bojinov e la Ternana. Il Catania continua a vivere giorni molto intensi, in campo e non solo.

Tornata al lavoro a Torre del Grifo sotto gli occhi del nuovo amministratore delegato Di Natale dopo la vittoria esterna contro la Cavese, la comitiva etnea ha due giorni di tempo per preparare la semifinale di ritorno della Coppa Italia di Serie C, in programma giovedì alle 15 al Massimino contro gli umbri, vittoriosi 2-0 nella sfida d’andata.

Per l’occasione, la società ha proposto tariffe scontate nell’auspicio di richiamare i tifosi allo stadio: si pagheranno 4 euro in curva, 8 in tribuna B, 16 in tribuna A, 32 in tribuna elite, riduzione del 50% per donne e abbonati.

Nel frattempo, il club rossazzurro si è mosso per chiudere la trattativa con Valeri Bojinov, 33 anni, attaccante con lunghi trascorsi in Italia. Il bulgaro si è svincolato dal Botev Vratsa, squadra del suo paese, ed è stato contattato dal Catania e dal tecnico Cristiano Lucarelli, suo ex compagno, per un trasferimento all’ombra dell’Etna. L’intesa di massima c’è, anche se non è stata ancora messa nero su bianco e bisogna vincere la concorrenza del Pescara.

“Vado a Catania – ha detto il giocatore al portale sportal.bg – Lucarelli ha mostrato il desiderio di avermi nella sua squadra, questo è molto importante per me. Spero che tutto vada bene e che presto possa far parte del club. Non ho mai giocato nella Serie C, ma il Catania è un club molto grande che ha una storia e una tradizione, le cose sono estremamente professionali. So che non mi restano molti anni di calcio giocato, ma ho tanta voglia di giocare e divertirmi”.

Correlati