Sicula, che reazione

Sicula, che reazione

Si era messa male, ma la Sicula di questi tempi è dura da abbattere. Sotto di due gol in casa contro la Casertana, i lentinesi trovano con Provenzano e Lescano un pareggio che non spezza la serie positiva delle ultime giornate.

Il doppio colpo a metà primo tempo potrebbe essere definitivo: prima il maldestro autogol di Bariti, che di testa infilza Adamonis nel tentativo di anticipare un avversario; poi il rigore provocato da un fallo di Ferrara e trasformato da Castaldo. Siamo al 28′ e i tifosi sono ammutoliti.

Li rianima subito però la botta tremenda di Provenzano da una trentina di metri su schema da calcio d’angolo. E il pari potrebbe arrivare già a ridosso dell’intervallo, ma la zuccata di Scardina sul cross di Parisi è di poco imprecisa.

Nella ripresa la Leonzio ci prova un paio di volte senza trovare il gol. Ci vuole un rigore al 78′ per operare l’aggancio: Caldore tocca con la mano, Lescano la piazza all’incrocio dei pali, segnando per la terza partita consecutiva. Quattro minuti e Petta riporta avanti la Casertana, ma anche in questo caso c’è di mezzo un braccio e il 2-2 non si smuove.

SICULA LEONZIO-CASERTANA 2-2
Sicula Leonzio (3-4-1-2): Adamonis 6; Ferrara 5.5 (29′ st Sabatino 6), Bachini 6, Sosa 6; Parisi 6 (15′ st Palermo 6), Bucolo 7, Provenzano 6.5, Bariti 6; Grillo 6 (29′ st Sicurella 6); Lescano 6.5, Scardina 5.5 (9′ st Catania 6). In panchina: Fasan, Ferrini, Tafa, Reale, Vitale, Terranova, Governali. Allenatore: Grieco 6.
Casertana (3-5-2): Crispino 6; Petta 6, Silva 6.5, Caldore 5.5; Longo 6 (24′ st Corado 5.5), D’Angelo 6, Santoro 6, Tascone 6 (15′ st Laaribi 6), Zito 6 (26′ pt Zivkov 6, 15’st Paparusso 6); Starita 6 (24′ st Adamo 6), Castaldo 6.5. In panchina: Galluzzo, Ciriello, Matese, Clemente, Varesanovic, Origlia, Cerofolini. Allenatore: Ginestra 6.
Arbitro: Paterna di Teramo 6
Reti: 22′ pt Bariti (aut), 27′ pt Castaldo (rig), 30′ pt Provenzano, 34′ st Lescano (rig).
Note: spettatori 632. Al 44′ st espulso Grieco. Ammoniti Santoro, Tascone, Corado, Caldore, Petta, Palermo. Angoli 4-4. Recupero: 3′; 4′.

Correlati