Lega Pro: ripresa costa dal 3 al 5%

Lega Pro: ripresa costa dal 3 al 5%

ROMA – È cominciata l’assemblea dei club di Lega Pro che oggi sono chiamati a formulare le loro proposte da portare al Consiglio Federale sulle sorti della stagione.

In un giorno importante per il sistema calcio, in cui si terrà anche il tanto atteso incontro tra la Figc e il Comitato tecnico scientifico del governo, la Lega Pro chiama a raccolta i suoi sessanta presidenti per confrontarsi sull’evoluzione della stagione in corso, fortemente impattata dal Covid-19.

I club si esprimeranno sull’ipotesi di fermare o proseguire il campionato, nonché sulle ipotesi relative a promozioni, retrocessioni e ripescaggi. All’assemblea odierna sarà presentata anche una stima economica dei costi di applicazione del protocollo sanitario.

La Lega Pro, secondo quanto emerso in assemblea, ha stimato che il costo medio a club per la sola ripresa degli allenamenti è pari ad un range che varia da un minimo di 98 mila ad un massimo di 146 mila euro. Si tratta di una stima elaborata in ottemperanza al protocollo sanitario per la ripresa degli allenamenti elaborato dalla commissione medico-scientifica federale della Figc.

Il costo per la ripresa degli allenamenti rappresenta dal 3 al 5% del totale costi del sistema Serie C, un’incidenza significativa se si considera che non sono inclusi ulteriori costi di ripresa delle partite e gestioni di eventuali casi positivi al Covid-19.

Correlati