Sigi: 54,5 milioni per il Catania

Sigi: 54,5 milioni per il Catania

Nel giorno dell’udienza davanti alla sezione fallimentare del Tribunale di Catania sulla richiesta di azzeramento del consiglio di amministrazione del club rossazzurro presentata dalla Procura (il Tribunale si è riservato di decidere: pronuncia attesa nel giro di 7-10 giorni), arriva l’offerta di Sigi Spa per l’acquisto del Calcio Catania.

La Sport Investiment Group Italia Spa ha formalizzato una proposta legata a un piano industriale pluriennale che “prevede un investimento complessivo – si legge nella nota diffusa da Sigi – pari a 54,5 milioni di euro. Una cifra che servirà a coprire i debiti della società verso l’erario e i creditori e l’intero asset del centro sportivo Torre del Grifo”.

“Il piano industriale, peraltro, prevede anche un piano sportivo e di gestione – prosegue il comunicato di Sigi – che ha l’obiettivo di riportare il Calcio Catania ai livelli consoni al blasone e alla storia della società calcistica e della stessa città di Catania”.

“Con quello che, senza dubbio, va considerato come un gesto di amore si conclude una fase che ha un solo e imprescindibile obiettivo: salvare la matricola e i posti di lavoro, con la prospettiva di costruire e realizzare il rilancio auspicato da un’intera città”.

Correlati