Lega Pro, si riparte

Lega Pro, si riparte

Il calcio della Lega Pro riparte sabato: in programma l’andata dei play out e la finale di Coppa Italia (diretta ore 20.45, Rai Sport) allo stadio Manuzzi di Cesena tra Ternana e Juventus Under 23.

Chi subentrerà alla Viterbese, vincitrice dello trofeo lo scorso anno? Oltre al titolo, in palio c’è un posto per il primo turno della fase nazionale dei play off. L’esito del match determinerà anche l’avversario del Catania nei play off: Francavilla il 30 giugno in caso di vittoria degli juventini o una tra Catanzaro, Teramo e Avellino il 5 luglio in caso di successo degli umbri.

Come antipasto alla Coppa Italia, domani si giocano anche le gare di andata dei sei play out che decreteranno chi rimarrà nel calcio professionistico.

Nel girone A Pianese e Pergolettese aprono il programma alle 17.30, poi alle 20 Olbia-Giana. Nel girone B si affronteranno Arzignano Chiampo e Imolese alle 17.30 allo stadio “Gavagnin-Nocini” di Verona. Un’ora più tardi, alle 18.30, Fano-Ravenna. Infine nel girone C alle 18 il Rende ospita il Picerno e alle 19 il Bisceglie se la vedrà con la Sicula Leonzio.

I lentinesi erano salvi al momento della sospensione dei campionati, ma la modifica del regolamento li ha costretti a giocarsi la permanenza in Serie C in una doppia sfida.

“Tornare giocare – commenta Vito Grieco, tecnico della Sicula – è un’emozione. Sarà una guerra sportiva, il Bisceglie è una squadra organizzata e tecnica. Ho lavorato molto sulla testa dei ragazzi ricordando loro che non possiamo giocare per difenderci e gestire. Voglio una squadra organizzata e cattiva, bisogna dare tutto. Abbiamo subito un’ingiustizia, ma non andremo lì a fare le vittime. Vogliamo conquistarci la salvezza sul campo”.

Correlati